Sembra proprio che il marchio di lusso tedesco Porsche non risenta affatto di questi anni di crisi, anzi. Dopo un 2014 strepitoso, chiuso con 189.850 auto vendute, il colosso tedesco è pronto a riscrivere un nuovo record. Porsche da quattro anni consecutivi infatti è riuscita ad incrementare il proprio numero di vetture immatricolate e vendute. In soli sei mesi del 2015 è riuscita di già a vendere 113.984 vetture, puntando all'obbiettivo finale, non impossibile, di 200.000 vetture. Un numero per un marchio di lusso mai raggiunto da nessuna Casa automobilistica. Il fatturato nei primi sei mesi è stato di 10.85 miliardi di euro, +33%, con un utile di 1,7 miliardi, altro +21%. All’aumento della produzione e degli incassi è corrisposto una quantità di nuove assunzioni per tenere il passo delle richieste sempre maggiori. Ora Porsche infatti a 23.477 dipendenti, il 10% in più rispetto al 2014.

Se il primo mercato auto al mondo per molti Costruttori in questi mesi ha rappresentato un problema, Porsche invece può sorridere anche in Cina, grazie a un eccellente incremento del 48,4%. Ad innalzare notevolmente il livello delle vendite è stato il nuovo prodotto Macan, riuscitissimo SUV sportivo, che ha trovato tantissimi estimatori in tutto il mondo. Ultimo obiettivo prefissato da Porsche è raggiungere il 15% per il margine operativo, che per il mondo dell’auto, specie su una scala che si sta sempre più allargando, sarebbe eccellente.