Opel Adam

Per dimensioni è stata già ribattezzata la risposta di Opel alla Fiat 500, ma solo dopo il lancio sul mercato – previsto per l’inizio del 2013 – si potrà sapere se Adam avrà lo stesso ‘sex appel’ di un’icona per il made in Italy a quattro ruote. Quello di cui si è già certi è che a Eisenach, sede dello stabilimento Opel dove si produce già un’auto di successo come Corsa, ci si prepara alla sfida. Per Adam il marchio automobilistico tedesco ha investito 190 milioni di euro per preparare lo stabilimento alla produzione, costruendo nuovi edifici e strutture produttive ultramoderne.
Prima ancora che prezzo vantaggioso e ottime prestazioni, il concetto che Opel sta cercando di far passare – oltre alla natura 100% tedesca dell’auto – è l”infinita capacità di personalizzazioni” di cui i clienti potranno disporre al momento dell’acquisto; personalizzazioni, sia interne che esterne, rese possibili dalla flessibilità dello stabilimento di Eisenach. Altro punto di forza di Opel Adam, che verrà presentata in anteprima mondiale al Salone di Parigi (29 settembre – 14 ottobre 2012), sarà il nuovo sistema di infotainment e l’integrazione con Android o Apple iOS e le loro applicazioni internet. La città che ha dato i natali a Johan Sebastian Bach, si prepara a un’altra nascita importante; o almeno è quello che sperano in Opel. Photogallery