Una vera e propria scatola nera, ora non più solo per aerei o autoveicoli ma anche per gli amanti delle due ruote, questo grazie a Octo Telematics Rider 1. Il dispositivo ha le sembianze di una vera e propria scatola nera: piccola, compatta e dotata di batterie. Rider 1 è composto da un microprocessore, da un accelerometro interno, da un modulo interno GSM con antenna, capace di registrare qualsiasi cosa avviene attorno o all'interno della nostra motocicletta. Questa scatola nera potrebbe registrare un eventuale sinistro, agevolando il compito di Polizia e migliorando così la sicurezza stradale, fissando una responsabilità per gli incidenti e gli eventuali rimborsi. Tradotto in parole povere potrebbe portare tanti benefici, sia economici come la diminuzione del premio assicurativo, che di sicurezza stradale. Rider 1 potrà essere associato a polizze di tipo "Pay as you drive" o più comunemente tradotto: "paghi quanto utilizzi", come già avviene per le automobili. In linea di massima si dovrebbe pagare un 50% per la classe di merito, la residenza e la potenza del veicolo in questione e l'altro 50% lo si verserà al termine del periodo in cui si è stati assicurati, sulla base di quanti chilometri effettivi sono stati percorsi. I vantaggi sarebbero estesi anche ai servizi di primo soccorso, dove in caso di incidente tramite il GPS si verrebbe direttamente localizzati o in caso di furto del mezzo.

octo-telematics-ape--1-10