Il simbolo del rilancio della nuova Opel Astra è indiscutibilmente il peso. La nuova Astra infatti, ha subito uno "snellimento" che parte dai 120 e arriva fino a 200 Kg a seconda della versione. Il telaio perde 50 kg, mentre la carrozzeria dimagrisce del 20%. La nuova Astra diminuisce in dimensioni, ma aumenta nello spazio interno. La lunghezza si ferma a 4 metri e 37 centimetri, in diminuzione di 5, l’altezza non va oltre il metro e 46 (-2.6 cm) e il passo si restringe di 2 centimetri, a quota 2 metri e 66. Lo spazio interno aumenta di 35 mm e a beneficiarne sono i passeggeri posteriori. Una delle più importanti e attese novità riguarda i nuovi gruppi ottici, matrix led IntelliLux. Questi nuovi gruppi ottimi assicurano un campo visivo notevolmente superiore alle tradizionali lampade. Bello il paraurti, specialmente con i due baffi in tinta che si spingono fin sotto i fendinebbia. Il posteriore della Opel Astra 5 porte è molto simile al posteriore del modello a 3 porte.I nuovi gruppi ottici si sviluppano orizzontalmente ed hanno un design tagliente. Non solo stile, visto che sotto al cofano sono stati annunciati motori turbocompressi benzina e diesel. Si parte dai 95 cavalli dell’1.6 CDTi, common rail già adottato sull’attuale serie di Opel Astra, per passare ai 105 cavalli dell’1.0 Ecotec, tre cilindri in alluminio; chi vorrà potenza e coppia ulteriori potrà contare su un quattro cilindri 1.4 Ecotec da 145 cavalli e 250 Nm di coppia massima, uniformi tra 1800 e 4000 giri/min.

GALLERY 

La nuova Opel Astra compie un enorme passo in avanti anche negli interni, diventati il vero e proprio fiore all'occhiello di Opel. Gli interni e l’abitacolo assicurano un layout moderno e razionale, con la plancia a sviluppo orizzontale nella parte superiore, dove trova spazio il touchscreen 8 pollici dell’IntelliLink. I comandi del climatizzatore, i pulsanti per le funzioni secondarie e un vano richiudibile stanno davanti alla leva del cambio. Occhio al freno di stazionamento: è elettronico. Tutto sembra fatto e messo al posto giusto. Bella anche la cromatura che separa la zona inferiore e quella superiore del cruscotto. Il volante trasmette tutta la sportività del modello, così come la strumentazione, misto analogico-digitale, due elementi circolari e un display al centro.
L’elenco di dispositivi di sicurezza e assistenza alla guida è completo, passando dal Lane Departure Warning al mantenimento di corsia, fino al riconoscimento della segnaletica e il cruise control con limitatore della velocità.