La 300 Motown Edition di Chrysler

Un allestimento che ricorda l’omonima casa discografica che ha ottenuto diversi successi negli anni settanta ed ottanta in America (era l’etichetta di Michael Jackson che con Thriller è riuscito a vendere più di 100 milioni di dischi). Ma anche caratteristiche tecniche davvero interessanti. Si presenta così al Naias 2013 la nuova 300 Motown Edition di Chrysler, casa automobilistica sotto i riflettori anche per le dichiarazioni del suo amministratore delegato rilasciate proprio nel corso della giornata di apertura del Salone di Detroit. “Fiat e Chrysler devono diventare una cosa sola” sono le parole di Marchionne secondo cui “l'Ipo Chrysler è tecnicamente fattibile tra 9 mesi”. Tutte le novità dal Salone
La nuova 300 Motown Edition di Chrysler presenta dettagli cromati come la griglia anteriore Mopar, le maniglie delle portiere, le calotte degli specchietti retrovisori e le fasce paraurti. La livrea sarà disponibili in diverse colorazioni: Bright White (quella esposta a Detroit), Gloss Black, Deep Cherry Red e Jazz Blue. Completano il tutto loghi Chrysler di colore nero sparsi qua e là sulla carrozzeria, loghi Motown sui passaruota e cerchi in lega da 20 pollici. L’interno dell’abitacolo, in cui non manca uno schermo touch-screen da 8.4 pollici e un potente impianto audio dotato di dieci altoparlanti, si caratterizza per rivestimenti in pelle Nappa di colore bianco perlaceo con cuciture in contrasto di colore nero, la plancia e i pannelli delle portiere invece sono dotati di elementi in alluminio e legno pregiato. Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche è degno di menzione il propulsore da 3.6 litri che sviluppa 296 cavalli di potenza.