Motore: tre cilindri da 800 cc
Potenza massima: 125 cv
Peso: 170 kg
Prezzo: 10.990 euro

In questo autunno 2012 Mv Agusta non smette di stupire e, dopo la nuova F4 e le nuove Brutale, presenta la Rivale800. Fra le protagoniste del Salone di Milano, questa via di mezzo tra una naked e una motard si butta in un segmento recente, ma già affollato: Ducati e Aprilia ora hanno una bella gatta da pelare. Per vederla sulle nostre strade dovremmo attendere ancora un anno, ma i dati e le prime foto parlano chiaro: la Rivale sarà un oggetto raffinatissimo, tutto sommato abbordabile e soprattutto ludico.
Il design curato dal Centro Stile Castiglioni è, a nostro avviso, un po’ troppo assoggettato alle linee dell’Hypermotard, ma i particolari di classe si sprecano e la visione d’insieme attrae fatalmente l’occhio. Guardate lo scarico, i fanali posteriori, il porta targa e il raccordo sellaserbatoio: poesia. Tecnicamente le prelibatezze non sono da meno. La Rivale è costruita attorno al leggerissimo tre cilindri da 800 cc comandato dall’acceleratore ride by wire e gestibile con tre mappe preimpostate e una interamente personalizzabile. Le sospensioni Marzocchi e Sachs hanno un’escursione ovviamente maggiore rispetto alle stradali di Casa e sono completamente regolabili.
L’impostazione di guida è caratterizzata dalla vicinanza tra seduta e manubrio e contribuirà ad accentuare il carattere fun della moto.
La Rivale non è certo una moto pragmatica ed equilibrata. Non ci si potranno fare lunghi viaggi, non vi aiuterà a sgattaiolare nel traffico cittadino e non vi servirà per abbassare il tempo sul giro. Allora perché guardandola chiunque vorrebbe salirci e spalancare il gas? Perché promette soddisfazioni e divertimento a piene mani; e questo è quello che ognuno vuole, almeno per un giorno, da una moto. Il prezzo è in linea con le nuove scelte della casa di Schiranna, che vanno in contro al consumatore e puntano meno sull’esclusività. La Rivale sarà disponibile a partire 10.990 euro.