Ferrari 458 Challenge

La Ferrari 458 Challenge presentata in anteprima al Motor Show di Bologna

Sportivi, professionisti e gentleman driver che vogliono prestazioni estreme, massimo divertimento di guida e grandi emozioni. La Ferrari si presenta al Motor Show di Bologna con un’anteprima mondiale: la Ferrari 458 Challenge, la berlinetta V8 posteriore-centrale derivata dalla ‘458 Italia’ che affiancherà in pista la F430 Challenge nella stagione 2011 del campionato Ferrari Challenge Trofeo Pirelli. La vettura è il quinto modello utilizzato dalla Ferrari per dare vita al suo monomarca, che a partire dalla prossima stagione sarà arricchito da una nuova serie in programma nell’area Asia-Pacifico.

Le caratteristiche della Ferrari 458 Challenge
Il propulsore V8 ad iniezione diretta da 4499 cm3, capace di erogare 570 CV a 9000 giri/min, resta strettamente di serie mentre sono state effettuati ritocchi sulla ‘rapportatura’ e calibrazione del cambio F1 doppia frizione, per assicurare maggiore coppia ai bassi regimi. L’utilizzo del differenziale elettronico E-Diff, presente sulla vettura stradale, rappresenta una novità rispetto ai modelli precedenti dedicati alla pista. Significativi gli interventi nell’ambito della riduzione pesi che hanno coinvolto sia gli esterni che gli interni della vettura: i tecnici del ‘Cavallino Rampante’ hanno lavorato in particolare sugli spessori della carrozzeria e sui materiali, facendo ricorso alla fibra di carbonio e al Lexan. Le sospensioni sono dotate di snodi in acciaio di tipo racing, molle più rigide, ammortizzatori monotaratura in alluminio, cerchi forgiati da 19’’ con serraggio centrale, pneumatici Pirelli slick di maggiori dimensioni e un’altezza da terra ridotta di 50 mm. L’impianto frenante Brembo è il CCM2 di nuova generazione integrato con il sistema ABS evoluto, installato per la prima volta sulla vettura laboratorio 599XX.

MOTOR SHOW 2010, tutte le 47 anteprime del Salone

L’F1-Trac sul volante
Altra novità è l’utilizzo dell’F1-Trac, il più sofisticato sistema al mondo di controllo della trazione. Sviluppato da Ferrari, questo dispositivo assicura una stima continua del livello di aderenza a terra, sfruttandolo a scopo prestazionale. Per questa applicazione sono state sviluppate due calibrazioni specifiche per utilizzo pista con logiche e strategie di controllo derivate dall’esperienza nel mondo delle corse (F1 e GT) e completamente integrate con l’E-Diff per massimizzare le performance sia in ingresso che in uscita curva. La gestione delle differenti calibrazioni di ABS/EBD, E-Diff e F1-Trac avviene attraverso l’utilizzo di un manettino posizionato sul volante, soluzione inedita per un modello dedicato al Ferrari Challenge. Il ‘pilota’ può scegliere di utilizzare 3 configurazioni: posizione OFF (controllo di trazione disattivato), posizione 1 e posizione 2, queste ultime con livelli di intervento dei controlli progressivamente maggiori e selezionabili in funzione delle condizioni di aderenza della pista.

Gli altri modelli Ferrari al Motor Show
Oltre alla 458 Challenge, anche le vetture laboratorio FXX e 599XX, che danno vita agli omonimi programma di ricerca e sviluppo grazie alla collaborazione tra tecnici e clienti-collaudatori della Ferrari. Al centro del padiglione una F60, la monoposto con cui la Scuderia Ferrari Marlboro ha preso parte al Campionato del Mondo di Formula 1 nella stagione 2009.