Si accendono ufficialmente i riflettori sulla Mille Miglia. Da ieri pomeriggio, infatti, sono aperte le iscrizioni per una delle corse più antiche e affascinanti d’Italia. Il prossimo 12 maggio 2011, infatti, 375 auto d’epoca lasceranno Brescia in direzione Roma: un’andata e ritorno di due giorni attraverso città d’arte, antichi sentieri e itinerari storici. Gli aspiranti partecipanti avranno tempo fino al 19 dicembre per iscriversi, poi la commissione dovrà stabilire quali delle tante vetture candidate saranno ammesse ai nastri di partenza la sera del 12 maggio. “Questa edizione riproporrà il meglio delle ultime tre” commenta Alessandro Casali, presidente comitato organizzatore che assicura per uno dei percorsi storici più amati “nomi illustri al volante e tanto spettacolo. Basta dare un’occhiata ai dati registrati durante la scorsa edizione: ben 7 milioni di spettatori accalcati lungo il percorso”.
Tante le novità, ma anche qualche riconferma come il Ferrari Tribute che torna alla Mille Miglia dopo il successo dello scorso anno: splendide Ferrari d’epoca e moderne che precederanno le auto in gara. Per quanto riguarda il percorso ci sarà l’atteso ritorno di Ferrara e Modena, e le soste pranzo a Sansepolcro e Buonconvento, nonché il passaggio all’Autodromo di Vallelunga. Bologna sarà ancora una volta doppiata dalle auto in gara, che attraverseranno il suo centro storico all’andata, in tarda notte, e al ritorno, la mattina del sabato, prima di tagliare il traguardo a Brescia. Riproposte anche le prove cronometrate a Fiorano e Maranello. Come il Ferrari Tribute, nel 2011 tornerà anche la tabella target, novità della scorsa edizione che fungerà da guida per chi ha in garage una o più ‘eligible cars’ e vuole proporsi per le selezioni dell’edizione 2011. Cambiano i target per fascia d’età: si riduce il target di vetture costruite prima del 1930, mentre si ampliano le tre fasce d’anzianità comprese tra il ’35 e il ’52.