Lo Stand Lotus al Salone di Ginevra non verrà ricordato come il più grande e con il numero maggiore di macchine esposte, ma sicuramente verrà ricordato per la presentazione di due super sportive terribili: La Lotus Elise 220 S Cup e la nuova versione della Lotus Evora. Due macchine profondamente diverse tra loro ma con in comune il piacere della guida d'altri tempi, la sportività e la voglia di lasciare sempre gli appassionati a bocca aperta. La Lotus Elise 220 S Cup è la variante da track day della roadster. A renderlo possibile è un kit aerodinamico che comprende spoiler anteriore e posteriore, diffusore di coda e minigonne, che rendono ancora più sportiva una macchina davvero unica nel suo genere. Le novità dal Salone di Ginevra

GALLERY 

Questo kit aerodinamico garantisce ben 66 Kg di deportanza a 160 Km/h e 125 Kg alla massima velocità. Numeri veramente importanti per una vettura pistaiola. Altra novità della Casa di Hethel è la Lotus Evora 400. Il numero non è casuale ma è il modo per ricordare i cavalli di questa super sportiva, ben 400, che la fa entrare nell'olimpo delle supercar, diventando anche la Lotus più potente e veloce di sempre. Accelera da 0 a 100 Km/h in 4 secondi netti e raggiunge una velocità massima di 300 Km/h. Esteticamente vengono fatti pochi "aggiustamenti" quasi impercettibili alla carrozzeria e viene, rispetto al modello precedente ulteriormente alleggerita.