© GettyImages

Debutta all'81esimo Salone internazionale di Ginevra l'Alfa Romeo 4C Concept, una coupé “due posti secchi” che non è destinata a rimanere un esercizio di stile da salone, ma vedrà la luce nel corso del 2012 in un mix tra prestazioni, stile italiano ed eccellenza tecnica. Le linee sinuose ed essenziali del 4C Concept (4 metri di lunghezza e meno di 2,4 di passo) ne mettono in risalto la compattezza e l’agilità.

Alfa Romeo 4C Concept - le prime immagini

Lo studio Alfa prende spunto da tecnologie e materiali derivati dalla 8C Competizione - carbonio, alluminio, trazione posteriore - e tecnologie derivate dai modelli Alfa Romeo attualmente in commercio: il 1750 turbo benzina con iniezione diretta, il cambio a doppia frizione a secco "Alfa TCT" e il selettore Alfa D.N.A. per il controllo dinamico del veicolo. La 4C Concept condivide con le esclusive "supercar" la trazione posteriore, ma anziché la ricerca delle prestazioni la vettura segue la strada del contenimento del peso attraverso l'utilizzo esteso del carbonio, che svolge una funzione anche strutturale, per garantire agilità con un rapporto peso/potenza inferiore a 4 kg/CV. Struttura posteriore del telaio e le "crash box" sono ottenute con esteso utilizzo di alluminio. Il risultato finale è una sensibile riduzione dei pesi contenuti al di sotto degli 850 kg, oltre all'ottimizzazione del baricentro della vettura a tutto vantaggio dell'agilità e della guidabilità nei percorsi più impegnativi.

La sigla "4C Concept" preannuncia il 4 cilindri 1750 Turbo benzina da oltre 200 CV. Già in dotazione di alcuni modelli di attuale produzione, come ad esempio la Giulietta Quadrifoglio Verde, il propulsore vanta soluzioni tecniche all'avanguardia quali l'iniezione diretta di benzina, il doppio variatore di fase continuo, il turbocompressore e un rivoluzionario sistema di controllo definito ‘scavenging’ che elimina il cosiddetto ‘turbolag’ (ritardo del turbo). Il motore dell'Alfa Romeo 4C Concept assicura prestazioni comparabili o superiori a quelle di un ‘3 litri’ mentre i consumi si mantengono su livelli moderati e propri di un 4 cilindri compatto. Abbinato al nuovo cambio automatico ‘Alfa TCT’ con doppia frizione a secco, lanciato da pochi mesi su MiTo e che verrà commercializzato a breve anche su Giulietta, il Turbo benzina 1750 consente alla 4C Concept di superare i 250 km/h di velocità massima e di accelerare da 0 a 100 km/h in meno di 5 secondi.

Salone di Ginevra, tutte le novità