La Ferrari svela la sua nuova monoposto: la SF16-H (H come Hybrid), una rossa con una spruzzata di bianco sul cofano e sotto l’abitacolo, la prima a essere ideata ex novo dal team di James Allison. Finora infatti il tecnico delle rosse aveva sempre lavorato su progetti altrui, apportando correzioni e migliorie. Stavolta invece il progetto è interamente suo. «Questa mattina guardando la macchina posso dire di essere orgoglioso di quello che abbiamo fatto», commenta Allison.

IL 22 FEBBRAIO I PRIMI TEST. Le prove su pista sono fissate per lunedì 22 febbraio ma il vero di banco di prova sarà il Mondiale di F1 di Melbourne, a marzo: una competizione che la Ferrari non vince da molto tempo. «Tra poche ore la macchina partirà per Barcellona e lì avremo modo di vedere il suo vero valore», conferma il team principal Ferrari, MaurizioArrivabene. «È frutto di un grande impegno a partire dal nostro Presidente che ci ha dato tutti i mezzi per far sì che nulla in quest'auto fosse lasciato al caso».

LE CARATTERISTICHE. Quanto alle caratteristiche della nuovo monoposto, la scelta di aggiungere un tocco di bianco sarebbe dettata dalla volontà di un omaggiare la 312 di Niki Lauda ma anche dalla necessità di dare maggior visibilità agli sponsor. Per permettere un miglior raffreddamento si è scelto per una power unit più compatta e uno spostamento degli accessori, che ha contribuito a rendere la fiancata più snella. Nuove anche le sospensioni. «È bellissima», ha commentato il pilota della Rossa Sebastian Vettel guardando la SF16-H. «Non vedo l'ora di entrare in pista e credo che sarà un grande inizio. Nella scorsa stagione c'è stato un periodo difficile, c'erano aspettative e difficoltà, è innegabile. Ma questa stagione deve essere grandiosa, sarà più potente rispetto allo scorso anno». Gli fa eco Kimi Raikkonen: «Abbiamo aspettato tanto per arrivare a questo momento, ma ci siamo arrivati e molto brillantemente. Avremo una grande stagione. Per me stesso voglio fare un grande lavoro e fare grandi corse e gare, e posizionarmi bene nel Mondiale. Non voglio focalizzarmi sul singolo lap soltanto, ma partire dai pre-test e proseguire un brillante lavoro durante il campionato».