La Citroën DS3 Racing

Chi l’ha detto che per avere un’auto che regala grandi emozioni bisogna per forza avere un conto in banca spropositato? Certo: Ferrari, Lamborghini, Porsche, Aston Martin e compagnia roboante sono macchine che tolgono il respiro anche solo a pronunciarne il nome, e non sono di sicuro a buon mercato. Ma dateci retta: divertimento e grinta sono alla portata di tutti. Quando si affrontano delle curve in sequenza a bordo di alcune piccole e cattive come l’Audi A1 1.4 TFSI S Tronic o la Renault Clio RS, non si può non provare un sottile piacere. Se poi si schiaccia il piede destro con una Mini John Cooper Works Paceman o una Citroën DS3 Racing è semplicemente impossibile restare indifferenti: grazie ai motori da oltre 200 cv si passa da 0 a 100 in poco più di sei secondi! Si sfiorano i 5 km con un litro, d’accordo, ma questo col divertimento non c’entra.C’è anche un altro modo di godere quando si è al volante. E chi cerca il piacere di guida, ma non vuole rinunciare allo stile, deve lasciar perdere tedeschi, francesi e inglesi. Chi ha capito l’antifona, guardi in casa nostra: la 500 Abarth – disponibile in varie versioni una più bella dell’altra – è perfetta. Il suo motore da 1.368 cc forse non è potentissimo, ma ha una buona coppia e la mette a disposizione tutta dai 3.000 giri. La sua manovrabilità poi è quello che serve per dimenticare quasi tutte le preoccupazioni della vita. Basta un accenno con il volante e questa 500 ubbidisce all’istante grazie all’assetto da vera sportiva. A far sentire ancor di più il profumo delle gare è il sistema Gps che registra i dati di guida – giro cronometrato, velocità del veicolo, cambi di marcia – così da consentire al pilota di studiare la guida più redditizia.