Diavel Carbon

Tolto il velo sul diavolo rosso di casa Ducati: ieri, alla vigilia dell’Eicma 2010, il Salone del Motociclo in programma dal 2 al 7 novembre a Milano, il gruppo di Borgo Panigale ha confermato le attese presentando Diavel, la sua muscle-bike che affiancherà nel padiglione milanese gli aggiornamenti per i modelli Monster e 1198. “Il Diavel rappresenta senza dubbio la più esaltante tra le tante proposte 2011 – ha sottolineato il direttore generale Ducati Motor Holding, Claudio Domenicali”. La nuova Ducati, presentata nella versione Diavel e Diavel Carbon (disponibili da gennaio), è sia agile e maneggevole che imponente e comoda nella guida (anche in due). Sotto il suo piccolo telaio batte un cuore da sportiva, “muscoli e prestazioni da togliere il fiato. Ad oggi non esiste un segmento capace di identificare in un solo prodotto tutte queste caratteristiche” ha aggiunto Domenicali.

Il motore di Diavel è il Testastretta 11° che già da vita alla Multistrada. Sulla Diavel è ancora più cattivo (162 cavalli contro 150) per assecondare l'indole sportiva di questa ‘naked’, nata per emozioni forti e pieghe ai limiti delle leggi della fisica, ingannate da un telaio studiato per offrire divertimento in montagna e maneggevolezza in città e dallo pneumatico posteriore da 240 mm. Non manca certo la tecnologia sul sellino con la presenza, oltre dell'Abs, anche del sistema di controllo di trazione e del riding mode, che permette di adattare la moto alle esigenze del pilota. Il prezzo è più che accessibile: dai 17 mila euro della versione standard, ai circa 20 mila della Diavel Carbon con cerchi Marchesini forgiati e lavorati alla macchina.

Ducati e Daimler insieme di Rossi
Intanto Ducati festeggerà l’arrivo di Valentino Rossi con un nuovo accordo Daimler. La partnership riguarderebbe il brand Amg come sponsorizzazione della Ducati in Moto Gp. Il contratto dovrebbe essere legato all’arrivo (ormai certo) di Valentino Rossi e dovrebbe avere una validità di due anni. Un’altra notizia positiva per il Gruppo di Borgo Panigale che, come ha annunciato ieri dal presidente e ad, Gabriele Del Torchio, chiuderà il 2010 con un incremento del 6% nel fatturato. ”Si tratta di un dato importante - ha detto Del Torchio -, vista la situazione generale del mercato delle due ruote, che anche quest'anno è in sofferenza”. In questo scenario la Ducati è anche riuscita a raddoppiare la sua quota di mercato in tre anni, arrivando all'8,6%.