300 Chrysler

La nuova ammiraglia 300 di Chrysler, che sbarcherà in Europa con il nome di Lancia Thema

Non mancheranno i Suv e i Pick Up, ma per quest’anno la parola d’ordine, anche per gli Stati Uniti, è auto compatta. Con questo spirito si inaugura il Salone dell’auto di Detroit che, aperto oggi alla stampa internazionale, ospiterà il grande pubblico dal 15 al 23 gennaio. Saranno 30 le anteprime mondiali pronta a essere presentate al mercato americano che nel 2010 appena concluso è tornato a crescere (+11%) assestandosi sulle 11,5 milioni di vetture. L’auto ‘grossa’ continua a piacere al popolo americano che, però, guarda con interesse anche alle auto di più piccola cilindrata, considerando anche l’aumento del prezzo della benzina e una tendenza ecologista sempre più globale. Ed è anche per questo motivo che fra le protagoniste del salone di Detroit troveremo la ‘nostra’ Fiat 500, la nuova generazione della Honda Civic, la nuova Prius MPV, il concept della Mini Paceman (variante coupè del Suv Countryman) o quello della nuova Kia KV7 (con le porte posteriori ad ali di gabbiano), e alcuni degni rappresentanti del segmento 'premium' europeo, come la nuova Bmw Serie 6 cabrio, la Audi A6 e la nuova Classe C Mercedes.

La rinascita dell’auto americana
L'edizione 2011 del North American International Auto Show (Naias) sarà però ricordata soprattutto per la rinascita delle 'big three’ americane, Gm, Ford e Chrysler, che ritornano in pista con importanti novità. Passata la bancarotta del 2009, le vendite dei tre colossi americani hanno ripreso a volare (+7% per Gm, +17% per Chrysler e +17% per Ford, l’unica ad aver evitato la bancarotta). A Detroit la Chrysler farà sfilare in anteprima mondiale la nuova ammiraglia 300, che sbarcherà in Europa con il nome di Lancia Thema e sarà tra le reginette del Salone come la Jeep Compass. Altro debutto Chrysler quello della momovolume di fascia alta Town & Country. La Ford presenterà il concept della prossima generazione della Kuga e la Focus elettrica, mentre Gm mostrerà i muscoli con l'anteprima del pick-up GMC Sierra All Terrain HD concept ed il marchio Chevrolet si esibirà con la Sonic, versione Usa della Aveo, e un concept crossover con sistema Voltec che dovrebbe chiamarsi Amp.
Attesa anche per l'anteprima della nuova Porsche Carrera 911 GTS a cui si affiancherà un concept derivato dal prototipo della 918 Spyder. La Volkswagen svelerà il concept della NMS nome in codice (sta per New Midsize Sedan) di una nuova berlina della casa tedesca pensata per il mercato americano. Mercedes alzerà il velo sulla nuova SLK e la Smart potrebbe presentare una anticipazione della nuova generazione realizzata insieme a Renault nel 2012. Bmw proporrà in anteprima anche la Serie 1 M Coupè e il restyling della Serie 1 Coupè e Cabrio e, secondo alcune voci, potrebbe presentare anche il concept del suo Megacity Vehicle. Infine, la coreana Hyundai svelerà il coupè sportivo Veloster. A Detroit non saranno presenti né Ferrari, né Lamborghini, mentre Maserati sarà all'interno dello stand Chrysler. Assenti anche Nissan (mentre sarà presente Infiniti con il suv EX) e Saab. Torna invece la BYD, unica presenza cinese del Salone, che presenterà due anteprime di vetture elettriche.