Con Tucson Hyundai sfida il Qashqai

Dopo il fortunato ix35 un nuovo crossover Hyundai si prepara a conquistare il cuore di molti italiani. Protagonista del prossimo Salone di Ginevra 2015, la nuova Tucson sarà in vendita in Italia e Europa a partire dalla seconda metà del 2015. Diretta concorrente della Nissan Qashqai, leader del mercato, rispetto all’ix35 la Tucson si presenta più grintosa, elegante e agile. I cambiamenti si verificano anche all’interno, più elegante e con un abitacolo che ha beneficiato di numerosi test ergonomici per garantire comfort di guida e un’esperienza sempre piacevole attraverso i nuovi materiali soft-touch d’elevata qualità, di cui si è fatto largo uso per tutti i rivestimenti. La moderna semplicità della console centrale si sviluppa in orizzontale e potrà essere abbinata a eleganti interni in pelle di colore rosso (Wine Red) come ulteriore, originale elemento.
La nuova Tucson è stata realizzata su una piattaforma interamente nuova. Il risultato sono generose dimensioni interne, con un buon rapporto fra dimensioni interne ed esterne, ottimizzando lo spazio dedicato ai passeggeri e ai bagagli. Arioso e confortevole internamente, dispone di un bagagliaio di ben 513 litri di capacità (con i sedili in posizione eretta).

Hyundai Tucson

LE DOTAZIONI. La dotazione della nuova Tucson include i sedili anteriori riscaldati e ventilati, forti di una seduta più lunga per un migliore comfort e sostegno durante la guida. Il portellone con apertura elettrica si apre al semplice avvicinarsi di chi detiene il portachiavi, e lo Smart Parking Assist System (Spas), ovvero il dispositivo che parcheggia automaticamente la vettura, migliora ulteriormente la funzionalità quotidiana dell’auto. Il navigatore satellitare di nuova generazione è oggi tre volte più rapido nell’utilizzo rispetto agli altri sistemi Hyundai e potrà includere anche sette anni di servizi Tom Tom Live. Diversi i sistemi di sicurezza che rispondono a quelli già offerti con Nissan Qashqai, come il Lane Keeping Assist System (Lkas) che corregge in modo proattivo lo sterzo per evitare ogni involontario cambiamento di corsia, e il Blind Spot Detection (Bsd), che mantiene sempre sotto controllo l’area circostante e soprattutto i “lati ciechi”.

MOTORIZZAZIONI. La nuova Tucson sarà disponibile con un’ampia gamma di motorizzazioni Euro 6. Spiccano i due motori benzina: il 1.6 GDI ad iniezione diretta (135 Cv) a cui si affianca la nuova versione turbo 1.6 T-GDI da 176 Cv, che sarà abbinata sia al cambio manuale a 6 marce che alla nuova trasmissione sequenziale a sette rapporti con doppia frizione (7DCT). Tre i propulsori diesel, che spaziano dall’entry-level 1.7 CRDi (115 Cv) alle due versioni 2.0 CRDi: 136 o 184 CV.

Interni Hyundai Tucson