L’auto 100% elettrica a prezzi accessibili è realtà. O almeno è quanto assicurano da General Motors e Lg Electronics, che hanno siglato una partnership per la realizzazione della prossima generazione di Chevrolet Bolt Ev, auto elettrica in grado di viaggiare per più di 300 km con una sola carica di batteria. È la prima volta che Gm coinvolge un fornitore di componenti in maniera così completa nella fase iniziale della progettazione di un veicolo. Per rendere un’auto elettrica realmente performante ed economica, le due aziende si sono rese conto che era necessario combinare competenze in infotainment, sistemi di batterie e sviluppo di componenti (forniti da Lg) con le capacità nel settore automotive di General Motors nella progettazione del motore elettrico, controllo della batteria, convalida del sistema e integrazione nel corpo del veicolo. “Essere selezionati come partner tecnologico per la progettazione dell’auto elettrica di Gm rende Lg un player importante nel settore”, ha affermato Lee Woo-jong, presidente e Ceo di Lg Electronics Vehicle Components Co. “L’opportunità di lavorare con loro a questa rivoluzionaria tecnologia è indicativa del ruolo che le aziende tech tradizionali possono giocare nell’industria automotive”.

IN ARRIVO NEL 2017. Lg Vehicle Components ha guidato un team di aziende, tra cui Lg Chem, Lg Innotek e Lg Display, per la progettazione della Bolt EV. Il gruppo ha investito oltre 250 milioni di dollari per una fabbrica di produzione a Incheon (Corea) per lo sviluppo e la produzione delle componenti per la Bolt Ev. Il concept della Ev Bolt è stato presentato al Salone dell’automobile di Detroit lo scorso gennaio. Chevrolet ha inoltre confermato a febbraio che la Bolt Ev sarà prodotta nello stabilimento Gm di Orion Township, in Michigan (USA) a fine 2016.

UNA RELAZIONE DI LUNGA DURATA. Il rapporto tra General Motors e Lg è iniziato nel 2007 quando a Lg è stato richiesto di fornire il modulo di comunicazione per OnStar, il sistema telematico di Gm. Anche un’altra azienda del gruppo Lg, Lg Chem, è stata scelta dal gruppo automobilistico come fornitore per le celle a batteria della prima generazione di Chevrolet Volt, lanciata nel 2010. Considerata l’alta qualità riscontrata negli oltre 23 milioni di celle, con problemi in meno di 2 celle ogni milione, Gm si è rivolta nuovamente a Lg per la Bolt Ev.