Nei piani tedeschi sappiamo che c'è un'idea importante, pretenziosa ma non affatto impossibile. Entro il 2020 riuscire a costruire una vettura totalmente ad idrogeno. A realizzarla sarà BMW con la collaborazione di Toyota. Per quanto riguarda la BMW i8 Fuel Cell i dettagli sono ancora sconosciuti mentre per la Serie 5 GT sappiamo che sarà utilizzato un motore elettrico da 254 cavalli, accompagnato dalle celle sviluppate da Toyota e da una batteria ad alto voltaggio per immagazzinare l’energia in eccesso e gestire l’elettronica di bordo. L’idrogeno sarà conservato in un serbatoio posto in posizione centrale, così da ottimizzare la distribuzione dei pesi. L'auto può percorrere, con un pieno, più di 500 chilometri e dover fare un rifornimento non dovrà richiedere più di 5 minuti. l piano di BMW non prevede solamente un’auto Fuel Cell per il 2020 ma anche una serie di iniziative per realizzare una rete di infrastrutture pronta per il periodo tra il 2025 e il 2030, anni che daranno la svolta, sempre secondo BMW, all'interno di questo campo. Per arrivare a questo traguardo, BMW ha già avviato trattative con altri produttori, amministrazioni e fornitori di servizi allo scopo di creare la rete di ricarica necessaria alla diffusione di questa tecnologia. Toyota, Nissan e Honda sono già a bordo per il Giappone ma è necessario che i diversi Stati trovino una soluzione in modo da non arrivare tardi come successo per le auto elettriche a batteria.