BusinessPeople

Auto, guida sicura: «L’importante è arrivare»

Auto, guida sicura: «L’importante è arrivare» Torna a Auto, i corsi di guida sicura? Sono un benefit
Venerdì, 28 Agosto 2015

Intervista a SIEGFRIED STOHR, fondatore della scuola di Misano Adriatico

Il 67% degli automobilisti che frequenta un corso di guida sicura migliora la capacità di affrontare situazioni di emergenza e, soprattutto, quella di prevenirle. «A sancirlo è un’indagine dell’università La Sapienza svolta per conto del ministero dei Trasporti», dice Siegfried Stohr, ideatore di GuidarePilotare, la scuola che ha come campo base l’autodromo di Misano Adriatico (Rn).

Chi guida per mestiere, come gli agenti di commercio, gli autisti, i dipendenti di grandi aziende che cosa ha ancora da imparare?
Molto, a partire dalla capacità di regolare la velocità in base alle condizioni “esterne”, cioè a quelle del traffico, piuttosto che su quelle “interne”, rappresentate dalla fretta di arrivare e dagli obblighi di consegna. Quello che devono capire è che l’importante è solo e sempre arrivare, questo è ciò che chiede l’azienda. Così si fanno prendere meno dalle loro ansie e hanno meno stress alla guida.

Molti credono che l’Abs e l’Esp tolgano tutte (o quasi) le castagne dal fuoco. È vero?
Assolutamente no. Aiutano molto nelle situazioni difficili, ma non c’è sistema che tenga se la velocità è eccessiva rispetto alle condizioni della strada.

Come insegnate a prevenire i pericoli?
Attraverso un attento uso della vista, sia del “focus” sia della visione periferica.

Nelle brochure parlate di equilibrio mentale come fattore chiave per la guida sicura. Può spiegarci questo concetto?
Si tratta di mettere in sintonia le nostre esigenze di mobilità e quelle che la strada ci propone al momento. Un bravo guidatore non fa mai affidamento sulla propria bravura per arrivare prima.

Non c’è il rischio che dopo il corso l’allievo si senta così bravo da strafare contando sulle tecniche apprese?
I dati dell’università La Sapienza dimostrano che la crescita della percezione dei pericoli è nettamente superiore alla crescita della percezione delle proprie abilità.

POTREBBERO INTERESSARTI
Copyright © 2022 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media