Come ogni anno, l'elezione di Auto dell'anno è, nel settore automobilistico, uno dei premi più importanti e ambiti da ogni Casa automobilistica. Lunedi 29 febbraio, sapremo quale sarà la nuova regina che andrà a scalzare dal trono la vincitrice di questa edizione, la Volkswagen Passat. Da 40 diventeranno solo 7, le auto che potranno "giocarsela" per salire sul gradino più alto del podio. Queste prime 40 auto in lotta fra di loro dovranno essere ovviamente delle novità ed essere commercializzate in almeno 5 mercati europei entro l'anno in corso. Queste sono le prime regole "base" per poter far parte della “long-list” annunciata. Un elenco popolato di suv, berline e qualche sporadica comparsa di auto definibili di lusso. Ovviamente in gara la nuova Alfa Romeo Giulia, auto del rilancio per il marchio italiano. C’è poi chi può giocare con più carte, i tedeschi di Audi presenti con uno schieramento a tre punte, al quale rispondono Mazda, Mercedes e Renault, tutti con tre prodotti potenzialmente in grado di entrare nella short-list del 14 dicembre prossimo, quando da 40 auto si scenderà a 7. Ma andiamo con ordine e scorriamo la rosa di pretendenti: Alfa Romeo Giulia, Audi A4, Audi Q7, Audi R8, Bmw Serie 7, Bmw X1, Ferrari 488 GTB, Fiat Aegea, Ford Mustang, Ford S-Max/Galaxy, Honda HR-V, Honda Jazz, Hyundai Tucson, Infiniti Q30, Jaguar XE, Jaguar XF, Kia Optima, Kia Sorento, Land Rover Discovery Sport, Mazda 2, Mazda CX-3, Mazda MX-5, McLaren 570S, Mercedes AMG GT, Mercedes GLC/GLC Coupé, Mercedes GLE/GLE Coupé, Opel Astra, Opel Karl, Renault Espace, Renault Kadjar, Renault Talisman, Skoda Superb, Ssangyong Tivoli, Subaru Levorg, Subaru Outback, Suzuki Vitara, Tesla Model X, Toyota Mirai, Volkswagen Touran, Volvo XC90.