Una Fiat 500, con Panda è il modello più venduto del marchio Fiat

Fiat Chrysler Automobiles continua a crescere nelle immatricolazioni e a febbraio supera la media mercato. Stando ai dati dell'associazione dei costruttori europei Acea, in Europa (28 Paesi a cui si aggiungono le tre nazioni aderenti all'Efta ossia Islanda, Norvegia e Svizzera) le vendite di Fiat Chrysler sono cresciute del 22,4% rispetto al 2015, contro una mediamercato del 14%. In questo modo Fca sale nella classifica delle vendite dei costruttori europei, scavalcando Ford e posizionandosi al quarto posto: con febbraio la quota mercato del gruppo passa dal 6,9% al 7,4%, mentre Ford cala al 6,7%. Al primo posto della classifica resta Volkswagen, anche se la società accusa un lieve calo: la sua quota scende dal 25,4% al 24%.

A TRAINARE SONO ITALIA E FRANCIA. Per Fca emerge un analogo scenario se si considerano i primi due mesi del 2016: con quasi 154 mila le immatricolazioni, Fca cresce del +18,5% superando la media mercato pari al 10,1%. A trainare sono soprattutto le vendite italiane, dove si registra un buon +32,1% (la media del mercato italiano è +27,3% delle vendite) ma anche la Francia: qui Fca cresce del +16%, contro la media mercato del 13%. In crescita anche le immatricolazioni nel Regno Unito (+8,2%), in Spagna (+5,6%) e in Germania (+2,2%).

I BRAND. Quanto ai singoli marchi, sono tutti a segno più: +24,4% Fiat, +23,9% Jeep, +15,9% Lancia Chrysler, +8,6% Alfa Romeo. In particolare, per quanto riguarda il segmento A, Fiat resta la leader indiscussa grazie al successo riscosso da Panda e 500 che, insieme, rappresentano il 32% delle vendite. La Panda vanta infatti 18.800 immatricolazioni (+35,1% rispetto al 2015) mentre la 500 sfiora le 13.600 registrazioni (+1,2%).