Audi TT clubsport concept è molto più vicina ad essere una macchina di "serie" piuttosto che un semplice esercizio di stile. Non si hanno ancora notizie sul quando potrà diventare una vettura realizzabile commercialmente, però ci sono concrete speranze che possa diventarlo, magari con qualche cavallo in meno rispetto a quanto dichiarato e presentato per questa concept. Alimentata da un propulsore 2.5 litri 5 clilindri, la nuova Audi TT clubsport è un vero e proprio concentrato di tecnologia, a partire dalla sua turbina elettrica. Sulle versione TDI è già vicinissima al suo debutto ufficiale in società, e tra poco verrà "lanciata" anche per i motori benzina. I vantaggi del compressore elettrico? Il primo di questi è che tocca l'apice dei giri molto più rapidamente delle turbine a gas di scarico e continua a girare al massimo, e se serve lo fa anche quando la pressione nell'impianto di scarico è troppo bassa per far muovere una girante tradizionale. In questo modo, la sovralimentazione elettrica copre la fascia dei bassi regimi, mentre quella tradizionale si attiva quando la pressione dei gas di scarico è elevata, garantendo potenza in alto.

GALLERY 

Tra tutti i motori disponibili, per Audi TT clubsport è stato scelto il 2.5 litri 5 cilindri che eroga una potenza di ben 600 cavalli. Le prestazioni sono da urlo; Audi TT clubsport scatta da 0 a 100 Km/h in 3.6 secondi, raggiungendo una velocità massima di 310 Km/h. Ovviamente, i cavalli vengono scaricati in terra grazie alla trazione integrale Quattro, marchio di fabbrica di Casa Audi. Il cambio è un manuale a 6 rapporti. Viste le prestazioni del motore è molto importante anche riuscire a creare un'aerodinamica molto efficiente per non farle prendere il volo. Non è sicuramente un capriccio la mastodontica ala posteriore ma bensì un'importante esigenza aerodinamica che garantisce un'ottima stabilità alla TT clubsport. Lo stesso discorso vale per le enormi prese d'aria anteriori, che devono dare ossigeno e rinfresco allo straripante motore.