Dopo la presentazione in grande stile di pochi giorni fa, è arrivato il momento di decretare le vere rivali della nuova italiana. Tedesche, giapponesi, inglesi, sono molte le rilavi per prezzo, potenza e bellezza. A voi l'ardua sentenza. Una rivale della Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, sarà sicuramente la Jaguar XE e XF Supercharged. Una vettura che non eccede per le prestazioni, "soli" 340 cavalli, ma spicca invece per eleganza e classe. Il prezzo è dalla sua parte, infatti Jaguar XE parte da un prezzo base di 55 mila euro per arrivare ai 71.490 della versione XF da 380 cavalli. Altra rivale, è la italianissima Maserati Ghibli. E' molto bella, non c'è nulla da dire. Ma la nuova Maserati costa di più e va meno. La Ghibli monta un 3.0 litri che eroga 410 cavalli e costa 84mila euro. Saliamo con potenza e costo. Altra pretendente è la Mercedes C63 AMG S, la versione più potente della classe C63 AMG. La bestia della Casa delle Tre Stelle, eroga la stessa potenza della Alfa Romeo Quadrifoglio, ma costa ben 91 mila euro. Arriviamo poi ad una nipponica tutto pepe. Stiamo parlando della Nissan GT-R. Auto eccezionale, costruita quasi interamente a mano. La GT-R monta un V6 da 3.8 litri che eroga 549 cavalli, poco più dell'Alfa. La cosa più importante è il peso, infatti, la nipponica è di ben 200 Kg più leggera. Il prezzo? 96 mila euro. In Casa Porsche la vettura più simile alla nostra Alfa è la Panamera. La versione più vicina per potenza è la Turbo con 519 CV ed un listino che parte da 150 mila euro. Altra bella sfida è rappresentata da una coppia di BMW: la M3 e la M4. La prima vera rivale è lei, quella che a lungo è stata il riferimento fra le berline sportive. Sebbene il prezzo di 77 mila euro dovrebbe essere molto vicino a quello della Giulia ha parecchi cavalli in meno: 431 contro 510. Per entrambe trazione posteriore. Ultima, ma da rivedere è l'Audi RS4. La RS4 è appena uscita di produzione, resta però una degna rivale. Per fare un giusto confronto bisognerebbe attendere la nuova versione. Infatti come bellezza ci troviamo di fronte comunque ad un capolavoro, ma sotto il cofano c'è una sostanziale differenza. L'Audi RS4 infatti sviluppa 450 cavalli, ma ha dalla sua parte il vantaggio di avere la trazione integrale permanente.