La Mercedes SLK 55 AMG e la Ducati Streetfighter 848

La tonalità di colore che sancisce il legame tra Mercedes e Ducati si chiama Streetfighter Yellow. La livrea sfoggiata dalla Mercedes SLK 55 AMG e dalla Ducati Streetfighter 848 al Motor Show di Bologna è gialla, a sottolineare la vocazione super sportiva di due regine della strada. Per l’occasione la “Rossa” italiana delle due ruote e la teutonica freccia d’argento hanno dismesso il tradizionale abito cromatico, in favore di un look decisamente audace. Lo stile graffiante di certo non tradisce le aspettative. Il Roadster sfornato da Mercedes è la più potente SLK mai proposta sul mercato, mentre la Ducati Streetfighter 848 è vero un gioiello di design e tecnologia avanzata. Insomma, valorizzata dalla scenografia a led gialli, la liaison tra Mercedes e Ducati sembra aver dato buoni frutti. La partnership ha avuto modo di consolidarsi nel corso del campionato MotoGP 2011 e, oltre alle due debuttanti del Motorshow, ha dato vita ad una serie di iniziative commerciali. A partire dal lancio della Ducati Diavel, fino alla distribuzione delle linee di abbigliamento Ducati Corse (di cui fa parte anche il marchio Ducati 46, legato a Valentino Rossi) e AMG Selection, disponibili presso le boutique Mercedes-Benz Spot. Senza contare l’opzione, non certo casuale, che vede l’immagine di Nicky Hayden accostata alla Mercerdes CLS 63 AMG. Un matrimonio ben riuscito, si direbbe. Almeno questa è l’impressione che se ne riceve ammirando i due gioielli presentati quest’anno al Motor Show.

Le rifiniture gialle degli interni in nappa nera della nuova SLK AMG lasciano immaginare che nulla sia stato lasciato al caso. Ma per quanto anche l’occhio voglia la sua parte, il vero protagonista di tanta bellezza riposa (per il momento) sotto il cofano del Roadster tedesco. Si tratta del nuovo propulsore AMG: un V8 5.5 aspirato che, grazie ad un sistema di esclusione dei cilindri, riesce a coniugare prestazioni elevate e consumi contenuti. A completare il tutto una linea accattivante, valorizzata dall’allestimento AMG: cerchi in lega, spoiler e doppi scarichi cromati posteriori.

La presenza scenica della SLK non ha tuttavia offuscato il fascino delle due ruote. A Borgo Panigale non ci si è risparmiati quanto a cura del design e soluzioni tecnologiche. Il telaio della Ducati Streetfighter è disegnato intorno ad un motore 848 Testastretta 11° (132 CV e 93,5 Nm di coppia), per garantire fluidità nello sviluppo della potenza, sicurezza e confort nella guida. Una naked aggressiva con elementi a vista, che ha fatto tesoro delle esperienze di Ducati nel mondo delle competizioni. La versione Yellow Streetfighter della due ruote è disponibile sul mercato, per quanti ne siano stati sedotti al Motor Show. Ma per la SLK AMG si è trattato di uno scenico esperimento. In base al gradimento del pubblico si deciderà se restare fedeli a scelte cromatiche più discrete, o puntare sulla personalizzazione da “signora in giallo” curata da AMG Performance Studio.