Subaru Outback 3.6R

Subaru Outback 3.6R

Ci sono famiglie e famiglie. C’è quella giovane e grintosa ma col mutuo che pesa sulle spalle, c’è quella ricca di charme e c’è quella che non si vuol far mancare nulla. Sono diverse ed è giusto che ognuna abbia una macchina tagliata su misura. Questo mese Business People le ha provate per voi: dalla grintosa Mazda 6 alla lussuosa Subaru Outback 3.6R passando per l’affascinante Citroën C5 SW.

Equilibrata. Partiamo a bordo della nuova Mazda 6. Ci si specchia nelle vetrine dei negozi e quello che si vede è una linea slanciata, moderna e più sbarazzina delle concorrenti. Il prezzo è davvero invitante (nella versione Luxury da noi testata di poco superiore ai 33 mila euro) ma non le manca niente. Spaziosa ma non ingombrante ha doti di guida che tendono più alla sportività che al confort. Il motore 2.2 diesel da 185 CV ci porta a spasso con brio ma tenendo i consumi oltre i 15 km/l. Equilibrata.

La più bella. Ancor prima di salire sulla C5 Sport Tourer si capisce che la musica cambia. Il design è, a nostro avviso, il perfetto – e finora insuperato – mix tra sportività ed eleganza: parte dai modelli tedeschi ma fa meglio. Il motore diesel da 3 litri è capace di 240 CV e ha una buona erogazione. Sulla C5 si viaggia che è un piacere ma ci sarebbe piaciuto uno sterzo più comunicativo.

Voglio di più. Chi vuole comfort e prestazioni al top ma restando fuori dal coro degli omologati pensi seriamente alla Subaru Outback con motore 3.6 diesel da 260 CV. Finiture di pregio e silenziosità senza concorrenti per passeggiare in totale relax. Bilanciamento generale e prestazioni del motore davvero al top quando si schiaccia sull’acceleratore. Inoltre le strade non asfaltate non saranno più un problema ma un divertimento. Attenzione però: se l’accelerazione è da brivido, i consumi non sono da meno.