In Germania cala il gradimento della birra a favore del vino. Oggi il consumo del nettare biondo è sceso a 121 litri l’anno, cioè una bottiglia da 0,33 litri al giorno, mentre aumenta di anno in anno il consumo di vino, circa il 7% dal 2005. La media, ora di 21 litri per adulto all’anno, ha un incremento di mezzo litro ogni 12 mesi, per un totale di 17 milioni di ettolitri, di cui quasi 4 di spumante. Sette milioni sono di produzione locale, il resto viene importato da Italia e Francia. I tedeschi hanno così conquistato il quarto posto al mondo tra i bevitori di vino. Nel 2009 ne hanno importato 1,3 miliardi di litri, con un aumento del 4,4%. Al primo posto l’Italia, con 517 milioni, per un importo di 550 milioni di euro e un incremento del 4,8% rispetto all’anno precedente. Al secondo posto, molto distanziata, la Francia, con 203 milioni e un calo del 5,1%. Terza la Spagna.