Willem van Waesberghe con la H41

Heineken presenta in anteprima mondiale a Milano la nuova H41, la prima delle limited edition dell'iniziativa Lager Explorations. Il debutto arriva dopo un percorso lungo cinque anni, iniziato con la scoperta di un nuovo lievito in Patagonia (al 41esimo parallelo Sud, da cui il nome della birra), il Saccharomyces Eubayanus, fino alla creazione di una nuova lager dal gusto pieno e rotondo, speziato e dai sentori fruttati creata dal lavoro del mastro birraio della multinazionale, Willem van Waesbergh, che con il suo team ha impiegato circa tre anni per riuscire a domare il lievito "selvaggio" in modo che fermentasse a basse temperatue come richiede la produzione della birra lager.

Leggi anche 

A tenere a battesimo H41 è stato Soren Hagh, nominato da poche settimane Ceo di Heineken Italia, la divisione tricolore della multinazionale responsabile del 50% dell'innovazione nel mondo della birra del nostro Paese. H41 è già in distribuzione e il suo lancio sarà accompagnato da una campagna pubblicitaria con protagonista Benicio Del Toro. Heineken continua dunque nel percorso di sperimentazione avviato in Italia con Birra Moretti e le Regionali, protagoniste a Expo: «SIamo orgolgiosi di essere il primo Paese a lanciare H41», dice a Business People il direttore marketing di Heineken Floris Cobelens, «Le Regionali, certo, ma anche radler, birre a bassa gradazione alcoliche e tanto altroil mondo della birra è pieno di strade da esplorare.