Enrico Crippa, chef del ristorante Piazza Duomo di Alba

Enrico Crippa, chef del ristorante Piazza Duomo di Alba

Enrico Crippa entra anche dell’olimpo dei ‘Tre stelle’ della Guida Michelin 2013. Il giovane chef del Duomo di Alba, primo discepolo di Gualtiero Marchesi, è la grande novità dell’ultima edizione della celebre guida rossa, la numero 58 per l’Italia, l’ultima firmata da Fausto Arrighi. Per una new entry, un ristorante che perde le ‘tre stelle’ il Sorriso di Soriso, in provincia di Novara. Resistono tutti gli altri.

LE ‘TRE STELLE’ MICHELIN 2013
Osteria Francescana a Modena
Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio (Mantova)
Le Calandre a Rubano (Padova)
Enoteca Pinchiorri a Firenze
La Pergola a Roma
Da Vittorio a Brusaporto (Bergamo)

La 58esima edizione italiana vede l’aumento del numero totale di stelle assegnate. Se dodici mesi fa, con 347 stelle per 295 locali, si era raggiunto il record, quest’anno le stelle assegnate aumentano fino a quota 360 con 397 locali premiati, 261 con una stella (l’anno scorso erano 250), 39 con due (38 nel 2012) e solo 7 i ristoranti premiati con le tre stelle.

La Lombardia si conferma come la regione italiana con più ristoranti stellati (50 con una stella, 4 con due e 2 con tre), seguita dal Piemonte (32 ristoranti stellati, 5 bistellati e un unico tre stelle). Quindi, sul terzo gradino del podio, l’Emilia (23 con una, 3 con due e 1 con tre), Veneto e Toscana, entrambe con 19 stellati, 4 bistellati e un tristellato. Fanalino di coda resta la Basilicata, regione non pervenuta in guida.

L’Osteria Francescana alla testa dei Ristoranti d’Italia 2013 de l’Espresso

Anche Beck al top dei Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso insieme a Bottura e Vissani