© iStockphoto.com/eddygaleotti (1)

Dall’Appennino alla Riviera. Da Piacenza a Rimini. Dalla pan­cetta alle canocchie passan­do per i tortellini e la mortadella. L’Emilia Romagna è una ter­ra tutta da scoprire per la varie­tà e la qualità della sua tradizione (anzi, delle sue tradizioni) di stampo enogastronomico. E come gra­dualmente cambiano dall’entroterra fino al mare, così mutano anche con la lenta metamorfosi del­le stagioni, specialmente nel periodo autunnale. Chi vuole coniugare il piacere di queste due tra­sformazioni, e soprattutto godersi l’Emilia Roma­gna senza il caos del turismo estivo e balneare, non ha che da segnarsi in agenda gli appuntamenti del Wine Food Festival. La manifestazione è in real­tà un grande contenitore di eventi (sono 28 in tut­to, compresi quelli che hanno già animato la regio­ne a settembre) in cui, fino a dicembre inoltrato, i protagonisti saranno i prodotti tipici del territorio. Si tratta di 35 categorie certificate, che abbrac­ciano virtualmente tutta la produzione alimenta­re dell’Emilia Romagna, compresa quella enolo­gica, che non ha bisogno di presentazioni. Ogni prodotto è presentato nella cornice che meglio lo caratterizza, ovvero nel luogo dove la sua rea­lizzazione è una questione di cultura e identità. Ed è soprattutto l’occasione per visitare le fatto­rie, le cantine e i caseifici dove prende vita questo patrimonio di gusto. E assaggiarlo, ca va sans dire .
Ecco tutti gli appuntamenti di ottobre e novem­bre, località per località. Ulteriori dettagli, pacchet­ti speciali per degustazioni e pernottamenti, e altre informazioni sono disponibili sul sito Internet del Wine food festival: www.winefoodfestivalemiliaromagna.com

FIERA NAZIONALE DEL TARTUFO BIANCO PREGIATO
Sono ormai trent’anni che i visitatori di questa manifestazione rimangono ipnotizzati dal profumo della “trifola”. La fiera è l’occasione perfetta per provare diverse specialità a base di tartufo e funghi, oltre che per assistere a momenti di intrattenimento e spettacoli che anche nella cultura riescono a trasmettere tutto il sapore del territorio. TUTTE LE DOMENICHE DI OTTOBRE (7-14-21-28) - Sant’Agata Feltria (Ri)
FIERA DEL FORMAGGIO DI FOSSA
Il Fossa è un tipico formaggio locale ottenuto dalla fermentazione nelle fosse di stagionatura, del formaggio prodotto nella zona fra le vallate del Rubicone e del Marecchia, a cavallo tra Romagna e Marche. Capitale della Romagna per il Fossa è Sogliano al Rubicone. Il formaggio dal caratteristico gusto e profumo, è il protagonista della fiera, durante la quale, dopo l’apertura delle fosse, si potranno acquistare e degustare moltissimi altri prodotti enogastronomici tipici locali. 18 e 25 NOVEMBRE E 2 DICEMBRE - Sogliano al Rubicone (Fc)
IL PESCE FA FESTA
Cesenatico si trasforma in un grande ristorante, con cuochi che rendono protagonista la gastronomia di pesce: un vero proprio omaggio al pesce di stagione, cotto e servito in tutte le salse. Nella suggestiva atmosfera dei vicoli dell’antico borgo e sul Porto Canale leonardesco saranno allestiti stand per assaggi e degustazioni varie, dal fritto al cono nella risfoderata carta gialla, ai maccheroncini fumanti, dagli spiedini alla brace al pesce al coccio. DALL’1 AL 4 NOVEMBRE - Cesenatico (Fc)
SUPERZAMPONE
La prima domenica di dicembre potrete ammirare a Castelnuovo Rangone l’enorme insaccato che ogni anno i maestri salumieri della città, preparano e offrono gratuitamente a migliaia di persone. Il Superzampone viene cotto in piazza in un’enorme zamponiera di acciaio inox: la preparazione dura circa tre giorni e il suo peso aumenta ogni anno. 2 DICEMBRE - Castelnuovo Rangone (Mo)
CICCIOLO D’ORO
Ecco la XIII edizione della grande festa del Cicciolo d’Oro, con il meglio della norcineria emiliana: un tripudio di prodotti a base di carne di maiale (anche se sarà presente tutta la filiera dei prodotti tipici locali). Cuore spettacolare della manifestazione è la cottura dei ciccioli in grandi paioli distribuiti nella piazza di Campagnola Emilia. 16 DICEMBRE - Campagnola (Re)
EVENTI PASSATI
PATATA INBO
La quarta edizione della settimana della patata rafforzerà il ruolo di Bologna di capitale (la città produce l’unica varietà Dop d’Europa) di questo prezioso e versatile tubero. Finger food tra le vie del centro e menu specifici nei ristoranti felsinei vi faranno riscoprire tutti i gusti della patata. DALL’1 AL 7 OTTOBRE - Bologna
SFOGLIA BOLOGNA
Un week end all’insegna della sfoglia, con un ricco programma di appuntamenti tra visite guidate, eventi culturali, corsi di sfoglia, menù a tema e degustazioni varie vi porterà alla scoperta di Bologna e del suo territorio. In calendario spiccano due manifestazioni a carattere internazionale: lo “Sfoglino d’oro”, gara-show di sfoglini, e il Concorso internazionale di Sommeliers organizzato dall’Aspi in collaborazione con il Consorzio dei Vini dei Colli Bolognesi. DAL 4 AL 7 OTTOBRE - Bologna
MORTADELLA PLEASE
Al via il festival internazionale della Mortadella, che trova in Zola Predosa il cuore della sua produzione. Sarà possibile gustare l’insaccato in sei diverse ricette e incontrare i produttori Alcisa e Felsineo, main sponsor dell’evento, oltre naturalmente ad acquistare mortadella, vino e prodotti tipici del territorio. DAL 5 AL 6 OTTOBRE - Bologna e Zola Predosa (Bo)
SAGRA DELL’ANGUILLA
Un evento grazie al quale sarà possibile assaggiare prelibati piatti a base di anguilla e di pesce di mare e di valle, preparati dai marinai di Comacchio presso lo stand gastronomico nel cortile di Palazzo Bellini. I ristoranti del territorio creeranno inoltre un circuito gastronomico che rivisiterà in chiave moderna i piatti a base di anguilla e altre specialità locali. Da non perdere, lungo i canali e fino al Loggiato dei Cappuccini, il percorso espositivo con prodotti agricoli, prodotti tipici locali, artigianato e manufatti artistici. 6-7 E 13-14 OTTOBRE - Comacchio (Fe)