BusinessPeople

Tartufo: 10 cose da sapere prima di assaggiare

Tartufo: 10 cose da sapere prima di assaggiare Torna a Caccia al tartufo
Venerdì, 11 Novembre 2016

 

C’è chi dice che il tartufo aumenti il desiderio sessuale. E chi per acquistarne uno arriva a sborsare migliaia di euro, salvo scoprire che si è prosciugato il portafogli per un prodotto composto quasi esclusivamente di acqua. Che dire poi di chi apprezza le scaglie di tartufo sul pesce? Sono solo alcune delle curiosità sul “re dei funghi”. Ecco una breve selezione.

1. Che fare quando si trova una quantità ingente di tartufo che non si riesce subito a consumare? Dalle colline marchigiane e romagnole arriva un suggerimento: preparare un buon burro al tartufo, così da rinchiuderlo in un vasetto e tirarlo fuori in occasioni particolari.

2. Secondo alcuni studiosi, i maiali sarebbero più bravi dei cani a cercare tartufi. Pare sia perché l’odore del tartufo è simile a quello emesso dalla femmina del maiale. In passato non era raro trovare tartufai con maialini al guinzaglio, ma da tempo la legge italiana lo vieta.

3. Perché spendere così tanto per tutta questa acqua? Viene spontaneo chiederselo quando si scopre che il tartufo, che può costare sui 250 euro all’etto per le pezzature medie, ne è composto al 95%.

4. Tartufo e cinema, un connubio indissolubile. Il regista Marco Ferrieri lo ha inserito nel film Oggi, domani e dopodomani (‘65), interpretato da Marcello Mastroianni, e in La grande abbuffata (‘73), con Ugo Tognazzi. Altre scene memorabili si trovano in Sette chili in sette giorni con Carlo Verdone e Renato Pozzetto, mentre tra i film stranieri spicca la faraona al tartufo di Notting Hill del ‘99 con Hugh Grant e Julia Roberts fino alla pellicola franco-canadese Truffle (2008) e a Sapori e dissapori (2007), con Catherine Zeta-Jones.

5. Ebbene sì, il tartufo è afrodisiaco. A certificarlo dopo un primo esperimento fatto nel ‘78 all’Università di Birmingham, sono stati gli organizzatori della 30esima Mostra mercato nazionale del tartufo bianco e dei prodotti agroalimentari di Gubbio, tenutasi nel 2011, che hanno sottoposto alcuni visitatori a un singolare test: dopo aver assaggiato il tartufo, i loro voti a una schiera di modelle sono decisamente aumentati.

6. Da tempo c’è una gara a trovare il tartufo più grande: per ora il record spetta a un tartufo bianco di 1,89 kg venduto a un taiwanese per 50 mila euro dalla casa d’aste Sotheby’s di New York, dopo essere stato trovato nei terreni umbri dell’azienda Sabatino Italia della famiglia Balestra.

7. A proposito di aste, il record lo detiene quella del novembre 2015 alla Fiera del Tartufo Bianco di Alba, dove sono stati venduti per più di 175 mila euro quasi due chili e mezzo di tartufi suddivisi in sei lotti.

8. Il tartufo cresce sotto terra, vicino agli alberi. In particolare, chi vuole trovarlo deve scavare nei pressi di pioppi, tigli, querce e salici.

9. Ammonta a 10 milioni la quantità di tartufi consumata ogni anno a livello mondiale. A farne incetta sono soprattutto i cinesi, con circa 7 milioni, seguiti a grande distanza dagli italiani (poco meno di un milione) e gli statunitensi (mezzo milione).

10. Tra le nuove tendenze culinarie, c’è quella di abbinare il tartufo al pesce: dal salmone estivo al pesce spada affumicato al carpaccio fino agli gnocchetti alla crema di scampi con tartufo bianco.

POTREBBERO INTERESSARTI
Copyright © 2021 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media