The Extraordinary Italian Taste , ovvero “lo straordinario gusto italiano”. È questo il titolo della campagna del governo a sostegno dell’agroalimentare nazionale negli Stati Uniti, Paese dove il nostro Paese esporta già cibo e vini per oltre3 miliardi di euro l’anno ma presenta anche importanti segnali di crescita. Da pochi giorni, sugli schermi di Times Square a New York, sui più importanti network Tv Usa e in stati come Texas, Illinois e California, è in onda lo spot firmato da Silvio Muccino dove si invitano gli americani ad avere di più, comprando autentici prodotti made in Italy.

Oltre alle campagne pubblicitarie, sono stati stretti accordi con importanti catene della grande distribuzione americana, che hanno ospitato nei mesi scorsi eventi e tasting mirati all’interno dei punti vendita. "Nel 2015 abbiamo investito come mai era stato fatto” ha affermato il ministro delle Politiche agricole e alimentari Maurizio Martina. Per supportare l’export agroalimentare, ha aggiunto il ministro, sono stati investiti circa 70 milioni di euro, “38 volte di più che negli ultimi tre anni. Al centro del piano – ha aggiunto Martina – c’è il mercato degli Stati Uniti dove abbiamo sviluppato quattro linee di azione principali puntando su accordi con la Gdo, incoming dei buyer in Italia, fiere ed eventi di forte impatto e progetti di comunicazione e di attacco all’italian sounding. Vogliamo spingere con forza per crescere ancora nel 2016 dopo aver chiuso un anno straordinario con il record di 36 miliardi di esportazioni agroalimentari e con il mercato Usa cresciuto del 20%".