Lo slittamento a settembre della Tasi, la nuova tassa sui servizi indivisibili, contende alla campagna elettorale per le elezioni europee, con l'intervento del leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo a Porta a Porta , le prime pagine dei giornali di oggi, martedì 20 maggio 2014.

"Tasi, nei Comuni in ritardo la prima rata slitta a settembre" l'apertura, per esempio, de La Stampa di Torino, "Caos Comuni, slitta la Tasi" quella, invece, de Il Messaggero di Roma. La nuova tassa nel taglio alto anche de Il Sole 24 Ore che ricapitola le scadenze per l'imposta: in pratica la prima rata va pagata entro il 16 giugno solo se il Comune di riferimento ha deciso le aliquote entro il 23 maggio, altrimenti l'acconto slitta al 16 settembre. Rimane, invece, fissato al 16 dicembre, il pagamento della seconda rata.

Politica, con le battute finali della campagna elettorale per le europee ad aprire altre testate, come la Repubblica di Milano che parla di "minacce e insulti" con "Grillo che va in tv", in particolare da Bruno Vespa per il "duello con Renzi". Stesso tema anche per Libero , secondo il quale il leader del Movimento 5 Stelle è "il buffone della lupara bianca"

LE PRIME PAGINE DEI GIORNALI DI UN ANNO FA