BusinessPeople

Non ricattano solo le mignotte

Torna a Senza rete
Venerdì, 06 Maggio 2016
John Whittingdale © Getty Images

Whittingdale, 57 anni, politico conservatore, è ministro della Cultura inglese dal 2015

Il ministro della Cultura britannico, John Whittingdale ha avuto per anni una relazione con una escort (una mignotta, per gli ultra 60enni) specializzata in pratiche sadomaso (ci si picchia, sempre per gli ultra 60enni).

Quando si è venuto a sapere l’opposizione laburista britannica invece di applaudire e chiedere una legge che sdoganasse le mignotte sadomaso riservando loro una “quota sadomaso” in Parlamento, come mi sarei aspettato, ha colto la palla al balzo per attaccare il ministro definendolo “vulnerabile” ovvero, “ricattabile”.

Interessante. Il ministro Whittingdale non ha, in effetti, violato alcuna legge inglese e non si può nemmeno dire che abbia infranto qualche vincolo morale, visto che non è sposato. Non ha usato i soldi dei contribuenti per farsi picchiare con un frustino (suppongo) e non ha mai mancato ai suoi doveri istituzionali e politici. Da buon liberale, ha semplicemente colto ciò che il mercato metteva a sua disposizione, probabilmente ha contrattato sul prezzo (i liberali fanno così, sempre) e buonanotte al secchio.

Il fatto che i bacchettoni moralisti, che accettano come la cosa più normale del mondo che una coppia dello stesso sesso possa avere un figlio pagando un utero in India, si scandalizzino se un politico va a mignotte è straordinariamente paradossale.

Ciò di cui questa sinistra che si è venduta l’anima per essere “moderna”, anzi, per guidare la “modernità”, non si accorge è che siamo tutti ricattabili e vulnerabili, un ministro come l’ultimo degli uscieri. Siamo tutti avvolti nelle nostre passioni e nei nostri desideri. Ciò dipende dal fatto che siamo semplicemente umani, razza strana, ma affascinante. Talmente affascinante che c’è qualcuno che perfino paga per farsi menare con un frustino. Strano eh? Be’, oggettivamente sì, ma c’è di peggio. C’è perfino chi riesce a farsi pagare per menare con un frustino un ministro. Ma fino a quando i due non commettono reato, fino a quando entrambi rispettano la legge, non li si può accusare di nulla tranne del fatto di essere un uomo e una donna. Come tutti.

Anche io sono ricattabile: se qualcuno mi offrisse l’opera omnia di Augusto Del Noce o la filmografia completa (ma completa davvero) di Pier Paolo Pasolini o una Vespa PX 125 come quella che mi rubarono quando avevo 18 anni, be’, credo che potrei fare qualsiasi cosa. I miei desideri mi rendono ricattabile? Certo, come tutti, perché come tutti sono un uomo. Essere uomo o donna diventa così una colpa, politica perfino, per la quale uno si dovrebbe perfino dimettere o chiedere scusa.

L’alternativa a un essere umano che vive è un’ameba senza sentimenti, alla quale consegnare il governo del mondo, che può essere accusata di nulla, nemmeno di avere desideri. Sarebbe il profilo di un perfetto governatore del mondo, di cui non potremmo più fare a meno e lo trasformeremmo piano piano in un dittatore delle coscienze, visto che potrebbe giudicare i desideri altrui, in lui assenti. Preferisco un ministro che va a mignotte.

POST PRECEDENTE
POST SUCCESSIVO
LE OPINIONI
PEOPLE MOVING
LA RIVISTA
Anno XII n 11 novembre 2017
Copyright © 2017 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media