BusinessPeople

Sopra il soffitto del cielo

Torna a Razione K
Venerdì, 18 Maggio 2012
Luigi Pirandello © GettyImages

«A quanti uomini, presi nel gorgo d’una passione,
oppure oppressi, schiacciati dalla tristezza, dalla miseria,
farebbe bene pensare che c’è sopra il soffitto il cielo,
e che nel cielo ci sono le stelle. Anche se l’esserci
delle stelle non ispirasse loro un conforto religioso,
contemplandole, s’inabissa la nostra inferma piccolezza,
sparisce nella vacuità degli spazi, e non può
non sembrarci misera e vana ogni ragione di tormento».

Quaderni di Serafino Gubbio operatore

«Chi vive, quando vive, non si vede, vive. Se uno può vedere
la propria vita, è segno che non la sta vivendo più;
la subisce, la trascina».

La carriola

Luigi Pirandello (Agrigento, 28 giugno 1867 - Roma, 10 dicembre 1936) Drammaturgo, scrittore e poeta siciliano, espresse la sua visione esistenziale nel noto “relativismo pirandelliano” delle novelle, dei romanzi e delle opere teatrali. Nel 1934 fu insignito del Premio Nobel per la letteratura

POST PRECEDENTE
POST SUCCESSIVO
LE OPINIONI
PEOPLE MOVING
LA RIVISTA
Anno XII n 11 novembre 2017
Copyright © 2017 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media