BusinessPeople

Perché una nave va meglio di uno Stato

Torna a Razione K
Mercoledì, 13 Febbraio 2013
Massimo d’Azeglio © Getty Images

Massimo d’Azeglio

«SE LE NAVI VANNO GENERALMENTE MEGLIO
DEGLI STATI, CIÒ ACCADE PER LA SOLA
RAGIONE CHE IN ESSE OGNUNO ACCETTA
LA PARTE CHE GLI COMPETE, MENTRE
NEGLI STATI, GENERALMENTE, MENO SE NE
SA, E PIÙ S’HA LA SMANIA DI COMANDARE».

MASSIMO D’AZEGLIO (Torino, 24 ottobre 1798 - 15 gennaio 1866). Politico, scrittore e poeta. Rampollo dell’aristocrazia sabauda, dedica la giovinezza prima alle armi e poi alla poesia e alla pittura. Ma è in politica, nell’epopea risorgimentale come nei primi anni del governo unitario, che lascerà i segni più evidenti

POST PRECEDENTE
POST SUCCESSIVO
LE OPINIONI
PEOPLE MOVING
LA RIVISTA
Anno XII n 11 novembre 2017
Copyright © 2017 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media