BusinessPeople

Il denaro deve servire e non governare

Torna a Razione K
Martedì, 18 Giugno 2013
Jorge Maria Bergoglio, Papa Francesco © Getty Images

Papa Francesco

«La crisi mondiale che tocca la finanza e l’economia
sembra mettere in luce le loro deformità
e soprattutto la grave carenza della loro
prospettiva antropologica, che riduce l’uomo
a una sola delle sue esigenze: il consumo.
E peggio ancora, oggi l’essere umano
è considerato egli stesso come un bene
di consumo che si può usare e poi gettare».

«Il reddito di una minoranza cresce in maniera
esponenziale, quello della maggioranza si
indebolisce. Questo squilibrio deriva da ideologie
che promuovono l’autonomia assoluta dei mercati
e la speculazione finanziaria, negando così il diritto
di controllo agli stati pur incaricati di provvedere
al bene comune. Si instaura una nuova
tirannia invisibile, a volte virtuale, che impone
unilateralmente e senza rimedio possibile le sue leggi
e le sue regole. Inoltre, l’indebitamento e il credito
allontanano i Paesi dal loro potere d’acquisto reale.
A ciò si aggiungono, oltretutto, una corruzione
tentacolare e un’evasione fiscale egoista che hanno
assunto dimensioni mondiali. La volontà di potenza
e di possesso è diventata senza limiti».

«Il denaro deve servire e non governare». (Papa Francesco)

Jorge Maria Bergoglio (Buenos Aires, 17 dicembre 1936) Gesuita, già arcivescovo di Buenos Aires, è il primo Papa argentino nella storia della Chiesa cattolica. Eletto pontefice il 13 marzo 2013, si è sempre distinto per la sobrietà nello stile di vita e per la costante vicinanza agli ultimi.

POST PRECEDENTE
POST SUCCESSIVO
LE OPINIONI
PEOPLE MOVING
LA RIVISTA
Anno XII n 11 novembre 2017
Copyright © 2017 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media