BusinessPeople
ARCHIVIO
  • Più facile lamentarsi che fare
    Più facile lamentarsi che fare

     CHE LE COSE SIANO COSÌ, NON VUOL DIRE CHE DEBBANO ANDARE COSÌ. SOLO CHE, QUANDO C’È DA RIMBOCCARSI LE MANICHE E INCOMINCIARE A CAMBIARE, VI È UN PREZZO DA PAGARE. ED È ALLORA CHE LA STRAGRANDEMAGGIORANZA PREFERISCE LAMENTARSI PIUTTOSTO CHE FARE.

  • Elogio alla precisione
    Elogio alla precisione

      «Abituatevi, educate voi stessi a fare tutto ciò che fate perfettamente, con cura e precisione; che il vostro agire non abbia niente di impreciso, non fate niente senza provarvi gusto, in modo grossolano. Ricordatevi che nell’approssimazione si può perdere tutta la vita, mentre...

  • A proposito della classe dirigente
    A proposito della classe dirigente

     A PROPOSITO DI NUOVA CLASSE DIRIGENTE,«I capi non s’improvvisano, soprattutto in un’epoca di crisi.Trascurare il compito di preparare nei tempi lunghi e con severità d’impegno gli uomini che dovranno risolverla, significa abbandonare alla deriva il corsodelle vicende storiche».

  • Il coraggio della vita quotidiana
    Il coraggio della vita quotidiana

     Senza voler togliere nulla a quel genere di coraggio che porta alcuni uomini a morire, non dobbiamo dimenticare quegli atti di coraggio grazie ai quali gli uomini vivono; il coraggio della vita quotidiana è spesso uno spettacolo meno grandioso del coraggio di un atto definitivo, ma resta pur sempre una miscela magnifica di trionfo e di tragedia.

  • La verità sull’utopia
    La verità sull’utopia

     «Il termine utopia è la maniera più comoda per liquidare quello che non si ha voglia, capacità o coraggio di fare.Un sogno sembra un sogno fino a quando non si comincia da qualche parte, solo allora diventa un proposito, cioè qualcosa di infinitamente più grande».

LA RIVISTA
Anno XVII n 5 maggio 2022
Copyright © 2022 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media