BusinessPeople

Ricordare, Ricordare, Ricordare

Torna a Discanto
Venerdì, 03 Aprile 2020
Italia coronavirus (foto Getty Images)

In tempi come quelli che ci tocca vivere, dobbiamo imporci un proponimento. Nulla di impossibile o di infattibile. Perché l’impatto del coronavirus impone un proposito per il presente che possa condizionare – si spera al meglio – il nostro futuro. Ed è che quanto è accaduto, sta accadendo e accadrà ancora nei prossimi mesi – c’è chi sostiene addirittura nei prossimi anni – non venga dimenticato, che serva da monito o esortazione che dir si voglia.

Dobbiamo obbligarci a ricordare le emozioni provate: la paura di morire e di perdere gli affetti, così come di non potercela fare a sopportare la tensione e il senso di claustrofobia, la frustrazione di non potersi toccare e abbracciare. Riempiamoci gli occhi e la mente di tutto questo, imponiamoci di ricordare tutto quello che abbiamo provato e continueremo a provare. Queste esperienze devono servirci a ricordare che nulla, ma proprio nulla di nulla, può essere dato per scontato. Che tutto quello che abbiamo, dalla libertà di muoverci e di parlare, dalla possibilità di lavorare e di farci curare, dall’amore al rispetto dei colleghi di lavoro, lo abbiamo in parte ottenuto in regalo da chi ci ha preceduto e in parte conquistato con le nostre capacità.

Ma anche noi, a nostra volta, dovremo sentire viva e reale la responsabilità verso chi ci seguirà e abiterà le strade delle nostre città quando noi non ci saremo più. Si tratta di una responsabilità ineludibile che invece le nostre società hanno in parte dimenticato, trascurato, sottaciuto. Ebbene, il Covid-19 è arrivato a ricordarcelo. Se e quando riusciremo a uscire dall’emergenza, dovremo impegnarci a creare ciascuno a suo modo una straordinaria normalità, riscrivendo abitudini e ruoli, rivedendo schemi e pregiudizi. Ma per riuscirci le scene di questi giorni devono rimanere bene impresse, indelebili, nella nostra mente. Lo dobbiamo a noi stessi e a chi ha combattuto e continua combattere a mani nude questa guerra anche in nostro nome.

POST PRECEDENTE
POST SUCCESSIVO
LA RIVISTA
Anno XV n 5 maggio 2020
Copyright © 2020 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media