BusinessPeople

Quando lo Stato non fa la sua parte

Venerdì, 03 Agosto 2018
Quando lo Stato non fa la sua parte

Chiunque abbia una minima infarinatura di mercato televisivo ha accolto come una boutade l’uscita del vicepremier e ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio sulla fine del business tv free di Rai e Mediaset, a beneficio della nascita di una fantasmagorica Netflix tricolore. Perché, al di là delle suggestioni, che comunque – come diceva mia nonna – «devono avere i piedi per poter camminare» (ovvero risorse, ingenti risorse, se si pensa che solo quest’anno la creatura di Reed Hastings spenderà 8 miliardi di dollari nella produzione di contenuti, e dove le prenderebbero somme simili le aziende italiane non è dato saperlo…) per innovare veramente un business, bisogna prima fare i conti con l’oste, che in questa occasione si tratta dello stesso Di Maio. Vabbè, lo è da poco, ma sempre lui rimane.

Due vie, una sola speranza

Due vie, una sola speranza

Venerdì, 03 Agosto 2018

Diciamola tutta: se Matteo Salvini e Luigi Di Maio sono al governo, non è merito loro – almeno non del tutto – ma è soprattutto demerito degli avversari, e conseguenza delle circostanze. Sorvoliamo sugli avversari, che di fatto si sono auto-eliminati, tanto che scappa da sorridere...

Ode alla semplicità

Ode alla semplicità

Lunedì, 11 Giugno 2018

Le cose semplici sono anche le più apprezzabili. Lo sono talmente tanto da essere stimate da (quasi) tutti, e questo perché – essendo in sintonia con il ritmo della natura – sanno armonizzarsi con le parti di noi più profonde. Hanno un seguito così naturale che i più, furbescamente, non...

ARCHIVIO
  • Meglio il lavoro di cittadinanza
    Meglio il lavoro di cittadinanza

    Immaginatevi un mondo in cui gli ultrasessantenni non potranno permettersi non una crociera o le assolate vacanze in riviera, bensì di pagare i ticket sanitari o di comprare un paio di scarpe. Immaginatevi un Paese in cui galopperà la spesa per le pensioni a fronte della proporzionale diminuzione...

  • Buoni manager o buoni imprenditori si nasce o si diventa?
    Buoni manager o buoni imprenditori si nasce o si diventa?

    Manager si nasce o si diventa? Si diventa. E imprenditori, si nasce o si diventa? Anche, rispondono molti. No, si nasce, sostengono con convinzione altri. È il resoconto di tutte le volte che mi sono trovata a fare questa domanda – banale, anzi banalissima, lo ammetto e me ne scuso con i diretti...

  • Quel perenne déjà vu su donne e lavoro
    Quel perenne déjà vu su donne e lavoro

    Avete notato come, tra i tanti estrosi simboli presentati alle elezioni politiche, non ce ne sia stato alcuno che – oltre agli animali, alla fisica e al Sud – inneggiasse alle donne? Come mai? Viene da chiedersi. Forse, perché ormai della questione femminile non s’interessa nessuno. Neanche le donne.

  • Quel privilegio chiamato lavoro
    Quel privilegio chiamato lavoro

    In un Paese che vuol dirsi civile il lavoro non può diventare un privilegio da concedere o da ricevere. E invece lo sta diventando. Forse lo è già. Almeno nella testa di qualcuno: gli (si spera pochi) imprenditori che considerano i dipendenti dei pesi, i diritti dei quali vivono alla stregua di...

  • Young Factor
    Young Factor

    Non so voi, ma se fossi giovane, chessò una ventenne o una Millennial, non sarei contenta di esserlo. E non pensate subito male, non è il solito meccanismo della volpe e l’uva; anche perché se lo fossi non potrei fare altrimenti, ma visto che non lo sono, e riesco a guardare con sano distacco e...

LA RIVISTA
Anno XIII n 8 agosto 2018
Copyright © 2018 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media