BusinessPeople

Buoni manager o buoni imprenditori si nasce o si diventa?

Martedì, 10 Aprile 2018
Buoni manager o buoni imprenditori si nasce o si diventa?

Manager si nasce o si diventa? Si diventa. E imprenditori, si nasce o si diventa? Anche, rispondono molti. No, si nasce, sostengono con convinzione altri. È il resoconto di tutte le volte che mi sono trovata a fare questa domanda – banale, anzi banalissima, lo ammetto e me ne scuso con i diretti interessati – a manager e imprenditori che ho incontrato nella mia vita professionale e personale.Com’è naturale che sia, non esiste un punto di vista univoco: ognuno la pensa a suo modo, adducendo le ragioni più varie. E, quasi tutte, diametralmente opposte e ugualmente convincenti. Nulla di fatto, quindi, e palla al centro. Tuttavia, se si aggiusta una sfumatura della domanda, anche la risposta cambia. Buoni manager o buoni imprenditori si nasce o si diventa? Questo perché, dopo un lieve moto di sorpresa e una riflessione che dura un lampo, la maggior parte delle volte la risposta è: si nasce e si diventa.

Quel perenne déjà vu su donne e lavoro

Quel perenne déjà vu su donne e lavoro

Martedì, 10 Aprile 2018

Avete notato come, tra i tanti estrosi simboli presentati alle elezioni politiche, non ce ne sia stato alcuno che – oltre agli animali, alla fisica e al Sud – inneggiasse alle donne? Come mai? Viene da chiedersi. Forse, perché ormai della questione femminile non s’interessa nessuno. Neanche le donne.

Quel privilegio chiamato lavoro

Quel privilegio chiamato lavoro

Giovedì, 01 Febbraio 2018

In un Paese che vuol dirsi civile il lavoro non può diventare un privilegio da concedere o da ricevere. E invece lo sta diventando. Forse lo è già. Almeno nella testa di qualcuno: gli (si spera pochi) imprenditori che considerano i dipendenti dei pesi, i diritti dei quali vivono alla stregua di...

ARCHIVIO
  • Young Factor
    Young Factor

    Non so voi, ma se fossi giovane, chessò una ventenne o una Millennial, non sarei contenta di esserlo. E non pensate subito male, non è il solito meccanismo della volpe e l’uva; anche perché se lo fossi non potrei fare altrimenti, ma visto che non lo sono, e riesco a guardare con sano distacco e...

  • Kevin Kelly e la svolta dei pixel
    Kevin Kelly e la svolta dei pixel

    Una mattina ti alzi, prendi il giornale (la Repubblica , nella fattispecie) e inizi a leggere un’intervista a uno che non conosci e che con la sua faccia bonariamente intelligente, sembrerebbe uno qualunque. Parla in occasione dell’uscita del suo ultimo libro (L’inevitabile ).

  • Basta con la retorica sul lavoro
    Basta con la retorica sul lavoro

    Sapete qual è l’argomento su cui si fa di gran lunga più retorica e demagogia? Il lavoro. A seguire, ma a distanza, la famiglia. Però il lavoro batte tutti… Non ce n’è per nessuno: se volete essere ascoltati in un qualsiasi consesso, inserite nel discorso un concetto sul lavoro e vi assicurerete maggiore attenzione.

  • La morte? Un inconveniente hi tech
    La morte? Un inconveniente hi tech

    Leggevo l’altro giorno una dichiarazione di Bryan Johnson, fondatore di Kernel, una di quelle “preoccupanti” startup che stanno sviluppando chip da impiantare nel cervello umano, il quale osservava di stare «costruendo interfacce neurali e studiando una grande varietà di applicazioni.

  • No engagement, no party
    No engagement, no party

    Si fa un gran parlare su come i robot ci stiano togliendo il lavoro e su come, nei casi in cui non ce lo tolgono, ce lo cambino. Si calcola che il 65% dei ragazzini di oggi avrà un’occupazione che ancora non esiste. Quindi – per effetto dei vasi comunicanti – è facilmente ipotizzabile che per...

LA RIVISTA
Anno XIII n 4 aprile 2018
Copyright © 2018 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media