Secondo una ricerca condotta da CWT, la piattaforma di travel management B2B4E, i viaggiatori d'affari sono sempre più orientati a seguire abitudini alimentari sane. In generale il 38% dei viaggiatori d'affari mangia in modo più sano mentre è in viaggio. I viaggiatori dell'Asia Pacifico sono i più propensi a mangiare in modo sano durante i viaggi di lavoro (46%) rispetto ai viaggiatori delle Americhe (35%) e dell'Europa (29%).
I viaggiatori dell'Asia Pacifico sono più propensi a praticare attività fisica (33%) mentre si trovano all'estero, rispetto ai viaggiatori delle Americhe (23%) e dell'Europa (21%). Al contrario, i viaggiatori d'affari europei sono meno inclini a praticare sport mentre sono in viaggio (48%) rispetto ai viaggiatori delle Americhe (38%) e dell'Asia Pacifico (32%). Solo il 7% dei viaggiatori non si attiene alle proprie routine di salute e benessere durante i viaggi. Tale percentuale è più alta tra gli europei (10%) e gli americani (8%), mentre i viaggiatori dell'Asia Pacifico sono i meno inclini a trascurare le routine del benessere (3%).
Dal 2017, l'osservanza delle routine di salute e benessere durante i viaggi di lavoro ha acquisito sempre maggiore importanza per i viaggiatori. In tutte le regioni del mondo, i viaggiatori d'affari si impegnano a rispettare le abitudini di salute e benessere indipendentemente dal luogo in cui si trovano. Esserne consapevoli può aiutare le aziende a soddisfare le esigenze dei propri dipendenti, permettendo così loro di attirare e i talenti migliori.