© Getty Images

Mestieri umili, ma necessari, pagati troppo poco. Anche per questo il governo inglese si prepara a un aumento del salario minimo più alto della sua storia, che porterà gradualmente i lavoratori inglesi meno pagati a guadagnare entro il 2020 9 sterline l’ora (poco più di 11 euro al cambio attuale), circa 1400 sterline al mese per un impiego da 40 ore la settimana.

La decisione del governo di David Cameron sarebbe stata presa per rispondere al crescente divario tra ricchi e poveri, ma l’iniziativa porta con se non poche apprensioni. Secondo le associazioni di categoria, aumentare il salario minimo potrebbe comportare una diminuzione di produttività e costare posti di lavoro. La soluzione, come illustrato da Alan Manning, docente della London School of Economics, al Financial Times , è trovare l'equilibrio giusto: aumentare il salario minimo, ma non troppo.