✱ Non farsi prendere dallo sconforto ma essere pronti a reagire

✱ Riallacciare rapporti con ex colleghi o collaboratori. Da questi contatti possono emergere spunti interessanti

✱ Redigere cv e lettera di candidatura sintetici (non più di una o due pagine) ed efficaci

✱ Iscriversi al database di manager dell’Aesc (www.aesc.org), l’associazione internazionale di categoria degli head hunter. Pagando una quota annua di 100-150 euro all’anno si rendono accessibili cv e lettera di presentazione

✱ Intensificare le attività di formazione e di aggiornamento professionale

✱ Mostrarsi disponibili ad accettare anche posizioni leggermente inferiori, nella scala gerarchica aziendale, a quelle ricoperte in passato, oppure a percepire una retribuzione sensibilmente più bassa rispetto alle proprie aspettative, senza il timore di una perdita di prestigio

✱ Mettersi subito a disposizione delle aziende potenziali datrici di lavoro per consulenze. Così si instaura un rapporto che, in un futuro imprecisato, potrebbe permettere di entrare a far parte dell’organico