Primark aprirà in Italia a partire dal 2016. L'area scelta è quella ex Alfa Romeo di Arese, dove il gruppo Finiper sta realizzando un nuovo centro commerciale che ospiterà il primo megastore tricolore della catena inglese dell'abbigliamento low cost che ha appena varato una strategia di internazionalizzazione. Il negozio avrà una superficie di 7 mila metri quadri e ha l'obiettivo di rilanciare i ricavi del marchi della Associated British Food (Abf) dopo i buoni risultati ottenuti in Francia e in altri 8 mercati europei.

«Abbiamo avuto un enorme successo in Francia. Siamo andati lì solo 18 mesi fa ed è stato il nuovo mercato di maggior successo che abbiamo mai avuto», la conferma il direttore finanziario John Bason, «Per il mercato italiano l'azienda cercherà comunque di seguire il "gusto locale". Per quello che riguarda le figure ricercate, anche se al momento non sono ancora state aperte ricerche di personale, è facile ipotizzare che si selezioneranno commessi, cassieri, responsabili e vice responsabili, Visual Merchandiser e altre risorse».

Nell'ambito del piano di nuove aperture è previsto lo sbarco anche negli Usa, dove Primark ha scelto Boston come prima meta.