Un’altra cessione di un ramo aziendale considerato non strategico e un nuovo taglio di 10 mila posti di lavoro. Continua la drastica strategia di contenimento dei costi di Nokia, il gruppo finlandese di telecomunicazioni che sta attraversando un momento economicamente difficile a causa della concorrenza agguerrita di competitor come Samsung e Apple.
In una nota Nokia ha confermato la cessione di Vertu, marchio di telefonini super lusso, al private equity svedese Eqt Partners oltre all’intenzione di chiudere gli impianti di produzione in Germania, Finlandia, Canada e tagliare altri 10 mila posti di lavoro entro il 2013.