© Flickr/Aero Icarus

Meridiana lascia a terra 1.600 dipendenti. Dopo quattro anni di cigs, i cda di Meridiana Fly e Meridiana Maintenance hanno deciso di accelerare sul piano di ristrutturazione con la messa in mobilità del personale in esubero strutturale.

Si tratta di 1.478 dipendenti di Meridiana Fly (262 piloti, 896 assistenti di volo e 320 personale di terra) e 156 di Meridiana Maintenance.

«Un passo obbligato sebbene doloroso», il commento dell'a.d. Roberto Scaramella per far tornare competitivo il secondo vettore italiano (4 milioni di passeggeri): si partirà col rinnovamento della flotta che conterà al 100% di Boeing entro la fine del 2015.

Rabbia nei sindacati e in Sardegna, con oltre 600 lavoratori a rischio licenziamento residenti nella sola città di Olbia. La Cgil parla di «atteggiamento inaccettabile» e annuncia una mobilitazione straordinaria di tutto il personale. Per la Cisl «questo è l’epilogo che certifica la gestione fallimentare del management della compagnia ma anche della politica regionale sui trasporti.