Da obbligo morale a fonte di infelicità. In meno di due generazioni vengono stravolte le gerarchie famigliari che vedevano il padre di famiglia provvedere al benessere economico di moglie e figli. Sarà che gli uomini non sono più quelli di una volta – pronti a sobbarcarsi il peso di una famiglia sulle spalle –, ma vivere con uno stipendio troppo alto rispetto alla moglie è fonte di infelicità. È quanto rivela uno studio condotto dall’American Sociological Association, riportato dal Los Angeles Times , dove si evidenzia come gli uomini siano molto più soddisfatti quando non sono gli unici a guadagnare. Anzi, se la moglie ha uno stipendio maggiore, i mariti sono addirittura più felici.