L'utilizzo del manager a tempo è un fenomeno in crescita, diverso dalla consulenza perché prevede la presenza fissa in azienda per un certo periodo. In Italia lo conosce il 42% dei manager, anche se solo il 14% ha siglato un contratto del genere. E' il settore dell'Information technology che impiega più 'temporary': se ne serve il 10% delle aziende.
"Presuppone una flessibilità a cui gli over 50, cresciuti con il senso di fedeltà all'azienda, non sono abituati, dice Cristina Sottotetti, direttore di Setter Selezione e Formazione, "ma è una valida alternativa".

ARTICOLO PRINCIPALE -Ricomincio da cinquanta