È un dato di fatto: il lunedì è il giorno più odiato dagli italiani, quello che per la maggior parte dei lavoratori coincide con il ritorno all’attività dopo due giorni di riposo. Se poi c’è stato un ponte, il rientro non può che essere ancora più traumatico. Consolatevi: il peggio deve ancora arrivare!

Secondo un’indagine condotta da Blogmeter per Red Bull su un campione di 815 italiani, risulta essere il martedì la giornata in cui si concentrano gli impegni maggiori e si ha perciò più bisogno di energia.

Secondo il 27% degli intervistati (fascia d’età 18-64 anni), il martedì è il giorno con il più alto carico di lavoroda portare a termine, quello in cui si ricevono maggiori richieste da clienti e fornitori (13%), e infine quello in cui si prendono in assoluto meno ferie e permessi (3%). Percentuali ancora più marcate sui giovani under 35. Il mercoledì è la giornata dei meeting e delle riunioni (13%), mentre il venerdì è il giorno in cui è più comune usufruire di ferie e permessi (19%). A dispetto delle aspettative, è il giovedì il giorno meno impegnativo per gli italiani che lavorano.