Lavoro, le professioni più richieste del 2011

Un 2011 più ‘social’ e attento al rispetto dell’ambiente. Sono questi i due principali trend del mercato del lavoro per i prossimi 12 mesi. Nell’anno indicato da molti come quello della ripresa economica, le aziende sono alla ricerca di professionisti del settore green, per darsi un taglio virtuoso ed ecosostenibile, ma ricercano anche personale qualificato che sappia muoversi con disinvoltura attraverso gli strumenti del web 2.0 (soprattutto quelli più social come ad esempio Facebook e Twitter ), per migliorare la propria reputazione nella Rete. Ci sono poi dei lavori che non muoiono mai e per i quali le aziende sono sempre disposte ad assumere, come ad esempio i sales manager o gli addetti alla vendita nelle Gdo. Ecco un quadro dei lavori più richiesti del 2011 realizzato da InfoJobs.it , una delle principali realtà nel settore del recruiting online.

Settore green
Indubbiamente negli ultimi anni il settore green ha avuto uno sviluppo notevole. E' cresciuta la sensibilità da parte delle aziende verso la necessità di comportamenti virtuosi ed ecosostenibili, verso la sempre maggiore necessità di limitare i consumi, ridurre gli sprechi e tutelare le risorse naturali. Il settore è in crescita e per InfoJobs.it gli occupati aumenteranno in modo esponenziale negli anni a venire. Tra le figure lavorative maggiormente richieste in questo settore si segnalano gli ‘energy manager’, gli ingegneri ambientali, i tecnici e i progettisti per impianti fotovoltaici, i buyer con esperienza nel settore delle energie rinnovabili e, più in generale, quelle mansioni che prevedono una formazione specialistica nel campo delle energie rinnovabili, in particolare per l'eolico e il fotovoltaico. Le regioni al momento più attive nella ricerca di queste nuove figure professionali sono: Lombardia, Emilia Romagna, Veneto, Toscana, Piemonte e Lazio, ma anche le regioni del Sud - come Campania, Sicilia e Puglia - stanno mostrando un buon interesse per le professioni “green”.

Il web 2.0
C'è sicuramente molto interesse da parte del mercato del lavoro verso le nuove professionalità 2.0, figure in grado di gestire la comunicazione, la reputation dell'azienda e la relazione con i clienti attraverso gli strumenti social media. Le aziende sono sempre più interessate ad aprire un dialogo diretto con i consumatori attraverso i nuovi strumenti social per monitorare e migliorare la propria immagine in rete. Per questi nuovi impieghi sono particolarmente richiesti i profili in grado di unire le competenze legate al Web (linguaggi, conoscenza del principali strumenti social e del relativo funzionamento) a una spiccata propensione alla comunicazione (capacità di scrittura, di dialogo, abilità nell'individuare le giuste notizie sull'azienda e sul mercato di riferimento che siano realmente rilevanti per i consumatori, apertura verso il consumatore, capacità di costruzione di una relazione e abilità nel coinvolgere l'utente in un dialogo). Queste nuove professionalità vengono richieste da diversi settori: sia dalle web company, sia anche da aziende della "old economy" che hanno adottato un approccio all'avanguardia sulla comunicazione digital. I settori più interessati a questi nuovi ruoli professionali sono: elettronica di consumo, tlc, automotive, turismo, moda, arredamento, lifestyle, bellezza, largo consumo.

Nello specifico, le professionalità che vengono maggiormente richieste sono:
1) community development manager (figura specializzata nella gestione di Web e Social Network)
2) web marketing specialist (è responsabile di un sito web, il suo compito in molti casi è quello di portare traffico qualificato sul sito; ad esempio, si occupa della gestione e del posizionamento di campagne di comunicazione sui motori di ricerca)
3) mobile developer (posizione più tecnica rispetto alle due precedenti; si occupa della creazione di applicativi o siti per cellulari e smart phone)
Commerciali, venditori & co.

Il sales manager non tramonta mai
Ci sono, ovviamente, altre categorie più "comuni" che continueranno ad essere richieste dal mercato per i prossimi anni. Una delle figure principali è sicuramente il sales manager, figura "intramontabile" sempre presente in azienda. Accanto al sales manager figurano poi i profili commerciali, i venditori, gli agenti mono e plurimandatari e i rappresentanti. Richiestissimi anche gli addetti alla vendita per il commercio al dettaglio e nella Gdo (uno dei profili più richiesti per via delle numerose aperture di punti vendita e centri commerciali). Si manterrà elevata anche la ricerca di impiegati amministrativi, segretarie e operai specializzati.