Personale specializzato, ma anche medici e chef. Sono solo alcuni dei profili più richiesti dal mercato del lavoro in Italia, almeno secondo Talent Shortage 2015, l’indagine annuale condotta da Manpower, che ha coinvolto oltre 41 mila responsabili delle Risorse umane in 42 Paesi.

L’AZIENDA CERCA, MA NON TROVA. Dall’indagine emerge che, nonostante un tasso di disoccupazione ancora alto, c’è ancora un 28% delle aziende che riscontra difficoltà nel ricercare lavoratori con le giuste competenze. È finita l’era in cui a essere richiesti erano ingegneri, laureati in economia e commercio, architetti e avvocati; oggi le aziende italiane chiedono professionisti con competenze tecniche e specifiche di ogni settore.

Infografica 

I PROFILI PIÙ RICHIESTI. New entry rispetto allo scorso anno, i macchinisti, che coordinano e regolano i processi produttivi, mentre slittano dal terzo al secondo posto le segretarie, gli assistenti di direzione, gli assistenti amministrativi e il personale di back office. Ritroviamo sul podio anche i tecnici specializzati che operano per il corretto funzionamento delle attrezzature tecniche.