Nel 2015 l'economia italiana potrebbe creare 150 mila nuovi posti di lavoro. La previsione è del ministro del Welfare, Giuliano Poletti.

Dopo i dati Istat sul calo della disoccupazione, il ministro ha sottolineato come le previsioni concordino per un +100 mila posti nel 2015.

Contemporaneamente, Poletti si è detto «fiducioso», che l'economia italiana possa fare di meglio.

«Mi auguro che 150.000 possa essere un numero più vicino alla realtà», l'auspicio del ministro, «Se in un anno come il 2014, dove il pil ha continuato a segnare il passo, pur frenando la caduta, abbiamo avuto 130 mila occupati in più, c'è da pensare che il 2015 possa essere l'anno di una ripartenza ancora più significativa».